Le sparano in volto, rendendola cieca: i volontari salvano per strada 'Carabina'

La storia è raccontata sul profilo Facebook del Canile Sanitario di Bari. Il ritrovamento è avvenuto nella serata del 16 gennaio: l'esemplare femmina presentava diverse ferite anche sul dorso

Colpi di arma da fuoco sul volto, che l'hanno resa cieca, e diverse ferite sul dorso provocati dai pallini. L'hanno ritrovata così i volontari del Canile sanitario di Bari in strada Pezze del sole, e hanno deciso di chiamarla Carabina. Si tratta di un cane meticcio femmina, di circa sette anni e non microchippato, che è stato affidato alle cure dei medici nella serata di ieri per tentare di salvarla da quel gesto di crudeltà. 

La sua storia è stata raccontata sul profilo Facebook del Canile sanitario, scatenando subito le reazioni di centinaia di utenti, che hanno condannato il gesto dell'anonimo aggressore, forse un cacciatore o un ex padrone dell'animale. "Innanzitutto queste povere anime devono avere un nome - spiegano i volontari del Canile nel post - Iniziamo a restituire loro un minimo di dignità e a dar loro un'identità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

Torna su
BariToday è in caricamento