menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'incontro di presentazione della canzone (Foto nell'articolo: le due maschere del Carnevale)

L'incontro di presentazione della canzone (Foto nell'articolo: le due maschere del Carnevale)

Carnevale di Conversano, presentata la canzone ufficiale delle due maschere: 'Carnem Levare'

Testo e musica della sigla ufficiale dell'evento in programma nel 2020 sono stati resi noti nella serata di ieri, durante l'incontro di presentazione del libro 'Carnem Levare - una magia tra passato e futuro'

Dopo l'ufficializzazione dell'evento del Carnevale medievale di Conversano, non poteva mancare la 'sigla' ufficiale. Naturalmente dedicata alle due maschere simbolo della città: il Conte Smeraldino e la Contessa Riverella. Il brano è stato presentato ufficialmente ieri sera durante l'incontro - organizzato dall'aps Work in progress - legato al romanzo che narra le gesta dei due personaggi, che riprende il titolo della canzone, 'Carnem Levare - una magia tra passato e futuro'. Le note di 'Carnem Levare' si sono così diffuse sulla  Balconata di Piazza XX Settembre.

WhatsApp Image 2019-07-25 at 09.29.07-2

Di seguito il testo della canzone - di cui trovate l'audio in fondo all'articolo - le cui parole e musiche sono state composte da Angelo Longo (è cantata da Vito Solfrizzo e la coproduzione è affidata a Raffaella Leone):

Ascolta la canzone del Carnevale di Conversano

Nascosta dentro un albero vive una bambina, è alta, bionda e bella e si chiama Roverella. È figlia di quel conte che la storia vuol cattivo, ma lei non lo sa e si nasconde qua e là..... 
Un giorno in riva al lago insieme a un Monaco spretato arriva smeraldino, con il 
viso assai carino. Poeta contadino dell'amore innamorato dall'acque di quel lago Roverella l'ha salvato! 

RIT. Questa che ascolti è la storia inventata del lago di sassano e la città di conversano, dove Roverella e il suo amore smeraldino le maschere d'Italia ci han portato.

La gioia e l'amore come sempre ci ha insegnato, l'invidia di chi odia sempre dietro si è portato, per questo Isabella la contessa del castello con un tocco di follia li separò con la magia. 
Ma ecco che il dolore degli amanti di sassano, il tempo attraversava e giungeva a uno sciamano, 
Il quale con la gioia e la magia del carnevale, pescarello e le sue maschere da loro fa arrivare.

Con tutti quei problemi e con l'aiuto della gente, le maschere il tempo poi riescono a imbrogliare, lo bloccano quel tanto che alla fine può bastare per darsi poi quel bacio che il tutto può annullare. 

Finale
Questa che sentite è la storia raccontata sulle rive di Sassano e la città di Conversano, dove oggi il sindaco deve inaugurare il nostro carnevale medievale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento