rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Attualità

Nuova strada tra via principessa Jolanda e via Vittorio Veneto a Carbonara: progetto a inizio 2023, poi esproprio per l'edificio da abbattere

Oggi un sopralluogo dell'assessore Galasso con la presidente del Municipio IV Grazia Albergo e i tecnici comunali, per valutare gli interventi da realizzare con l'abbattimento dell'immobile che al momento divide le due strade

Arrivare alla progettazione esecutiva entro i primi mesi del 2023, per poi procedere all'esproprio dell'edificio da abbattere e avviare il cantiere entro lo stesso anno. E' questo il cronoprogramma per la realizzazione della nuova strada che a Carbonara collegherà via Principessa Jolanda con via Vittorio Veneto.

Questa mattina l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, accompagnato dalla presidente del Municipio IV Grazia Albergo, da alcuni consiglieri municipali e dai tecnici comunali, ha effettuato un sopralluogo per definire gli ultimi aspetti di dettaglio del progetto definitivo esecutivo per la demolizione di una porzione del vecchio fabbricato esistente e l’esecuzione del tratto di collegamento terminale.

“Nel corso del sopralluogo odierno abbiamo valutato come questo intervento di sistemazione possa dialogare con il contesto circostante l’edificio - ha commentato Giuseppe Galasso - , valutando positivamente la soluzione indicata dal Municipio IV per collegare la piazzetta che verrà a crearsi dopo la demolizione dell’immobile con quella attigua esistente, riqualificando al contempo la stradina di collegamento tra le due piazze come spazio pedonale. È stata l’occasione per discutere anche il posizionamento degli attraversamenti pedonali previsti, l’abbattimento delle barriere architettoniche e il possibile riuso di alcuni tratti del basolato. I tecnici ci assicurano di poter concludere la progettazione esecutiva entro i primi mesi del 2023, dopodiché procederemo con l’acquisizione del bene attraverso l’esproprio. Sarà poi il Comune, d’accordo con gli enti proprietari dei sottoservizi, ad occuparsi della demolizione della porzione dell’immobile, previo spostamento dei  cavi di linee elettriche e telefoniche e delle tubazioni idriche presenti, a cura degli enti gestori. Per quanto si tratti di un intervento piccolo, apparentemente banale, parliamo in verità di lavori che andranno eseguiti con una serie di accorgimenti per poter conseguire al meglio il risultato atteso, vale a dire l’eliminazione del restringimento viario al termine di via Principessa Iolanda in corrispondenza del quale la manovra di svolta risulta problematica per auto di grandi dimensioni e impossibile per mezzi pesanti e mezzi di soccorso di grandi dimensioni. Il nostro obiettivo è quello di cantierizzare i lavori nel 2023 e di completarli nel giro di pochi mesi”.

“Stiamo procedendo in modo spedito con l’iter amministrativo necessario per realizzare un intervento molto atteso - ha osservato Grazia Albergo -, che migliorerà sensibilmente la viabilità e la vivibilità in questa zona di Carbonara, consentendo finalmente ai residenti di muoversi tra il mercato giornaliero e gli uffici postali o la scuola in modo adeguato, semplice e senza congestionare il traffico”.

Si ricorda che il progetto preliminare dell’intervento, dell’importo di 250mila euro, era stato già approvato dal Consiglio comunale per la variante urbanistica necessaria all’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova strada tra via principessa Jolanda e via Vittorio Veneto a Carbonara: progetto a inizio 2023, poi esproprio per l'edificio da abbattere

BariToday è in caricamento