Martedì, 18 Maggio 2021
Attualità

Realizzare biscotti per imparare un mestiere: i ragazzi del carcere 'Fornelli' creano le 'Scappatelle'

L’obiettivo del progetto è dare una seconda possibilità ai ragazzi detenuti affinché possano imparare un mestiere, quello del pasticcere, in modo da proporsi nel mondo del lavoro, una volta scontata la pena

Biscotti gustosi ed etici, realizzati dai ragazzi delle carceri minorili di Bari e Nisida (Napoli): è il 'buon' risultato del progetto presentato alla Scuola del Gusto del Gruppo Megamark di Trani, ideato da Luciana Delle Donne, fondatrice di Made in Carcere ed è stato realizzato grazie al sostegno della Fondazione Megamark. 

I giovani hanno imparato a produrre le 'scappatelle', frollini a forma di cuore realizzati con farina di grano duro Senatore Cappelli, zucchero di canna biologico, vino Primitivo di Manduria Dop e olio extravergine pugliese. L’obiettivo del progetto è dare una seconda possibilità ai ragazzi detenuti affinché possano imparare un mestiere, quello del pasticcere, in modo da proporsi, una volta scontata la pena, nel mondo del lavoro forti delle competenze specifiche acquisite. . Nei mesi scorsi sono stati avviati i laboratori artigianali con l'utilizzo di impastatrici e forni, nel rispetto delle norme igienico sanitarie. I biscotti saranno venduti nei 400 supermercati e minimarket del gruppo Megamark nel sud Italia e in Puglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Realizzare biscotti per imparare un mestiere: i ragazzi del carcere 'Fornelli' creano le 'Scappatelle'

BariToday è in caricamento