Padroni 'sporcaccioni' a San Girolamo, sul waterfront compaiono i divieti di accesso ai cani: è polemica

Diverse le segnalazioni sugli escrementi non raccolti nei giardini e sulla spiaggia negli scorsi giorni. I cartelli impongono agli animali di non entrare nelle aiuole e sulla spiaggia

"E' severamente vietato l'ingresso ai cani nelle aree a verde e spiagge". Da questa mattina i cartelli sono apparsi nell'area del waterfront di San Girolamo. Non è ancora ben chiaro se si tratti di un avviso ufficiale o di un messaggio 'autoprodotto' (mancano infatti i riferimenti normativi specifici) per salvaguardare il decoro per bagnanti e passanti nell'area frontemare del quartiere barese. Tante infatti le richieste dei residenti del quartiere, che spesso negli scorsi giorni avevano segnalato la presenza di escrementi di cani nei giardini e nell'area spiaggia.

Le polemiche

Un cartello che non ha mancato di scatenare feroci polemiche tra i residenti. Centinaia i commenti alla foto del cartello, che si dividevano tra chi accoglieva il provvedimento segnalando i comportamenti irrispettosi di tanti padroni, e chi si lamentava di una scelta unilaterale che punisce anche chi ha sempre raccolto i bisogni degli amici a quattro zampe. "Perché per colpa degli sporcaccioni non posso fare una passeggiata in spiaggia o far bagnare il mio cane?" si chiede un utente. Altri invocano la realizzazione di un'area di sgambamento, che l'amministrazione prevede di integrare nel progetto di rinnovo del giardino Triggiani. Intanto però il ritrovamento di escrementi non accenna a diminuire.

Fenomeno che con i divieti ora si spera di fermare, sperando che le multe salate serviranno da deterrente ai padroni sporcaccioni. Un altro dei problemi che i residenti hanno segnalato all'amministrazione, chiedendo anche un presidio fisso della polizia municipale nei week-end, così da scoraggiare anche l'abbandono di rifiuti fuori dalle isole ecologici e i parcheggi 'selvaggi', anche nelle aree per i disabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

  • Calano le occupazioni delle terapie intensive covid in Puglia: migliora anche il trend dei contagi sui tamponi eseguiti

Torna su
BariToday è in caricamento