Verso lo scambio Comune-Demanio, il Liceo Artistico a Madonnella. Nell'ex Rossani l'Accademia di Belle Arti

Emersa l'impossibilità di spostare entrambe le istituzioni culturali negli spazi della vecchia caserma di Carrassi. Lacoppola: "Prossimo passo il sì in Consiglio comunale"

Si va verso una permuta tra il Comune di Bari e l'Agenzia del Demanio per sbloccare il progetto del trasferimento del Liceo Artistico De Nittis-Pascali di Bari nell'area dell'ex caserma presidiaria di corso Sonnino, nel quartiere Madonnella di Bari. L'edificio diverrà nelle disponibilità dell'Amministrazione cittadina in cambio, come proposto dall'assessore al Patrimonio Vito Lacoppola, del compendio immobiliare 'Cittadella della Cultura' in via Pietro Oreste. La scelta dell'immobile di corso Sonnino è conseguente all'impossibilità di ospitare all'interno dell'Ex Rossani sia il Liceo Artistico che l'Accademia. Quest'ultima sarà dunque realizzata nell'area della vecchia caserma del quartiere Carrassi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel 2020 gara d'appalto per la nuova Accademia 

“Il prossimo passo sarà l'approvazione in Consiglio comunale - spiega Vito Lacoppola -, che dovrà dare il via libera definitivo alla permuta con l’Agenzia del Demanio. Per noi è un passaggio fondamentale che potrà delineare il futuro di migliaia di studenti che arrivano nella nostra città, anche dai Comuni limitrofi, per studiare. Il trasferimento del liceo artistico De Nittis, di cui stiamo discutendo con la dirigente già da diversi mesi, è il frutto di una programmazione avviata dalla Città metropolitana sull’edilizia scolastica che, se da un lato punta alla riduzione delle locazioni passive, dall’altro vuole garantire una sede degna e idonea al percorso di studi dei nostri studenti. Questo percorso, avviato dallo scorso Consiglio metropolitano di cui io ho fatto parte, sono sicuro sarà portato avanti anche dai nuovi consiglieri e dal prossimo delegato all’edilizia scolastica con cui concorderemo tutte la fasi operative. Nel frattemp - aggiunge Lacoppola -  gli uffici stanno procedendo con l’esame delle offerte per la progettazione dell’Accademia delle belle arti che sarà realizzata nell’area della ex Caserma Rossani. Con questa operazione stiamo dando una risposta in termini di riduzione della spesa per le locazioni passive sostenute dalla Città metropolitana, valorizzando immobili storici importanti della nostra città, attualmente dismessi e in disuso, e offrendo una sistemazione degna e idonea agli studenti senza ulteriori costruzioni né consumo di altro suolo. Contiamo di seguire e completare le procedure relative al patrimonio comunale entro la fine di quest’anno in modo da passare il testimone alla Città metropolitana, che subito dopo potrà avviare le gare per i lavori, visto che i fondi sono già disponibili”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento