Attualità

Crollano i nuovi casi Covid in provincia di Bari: -48% in una settimana. Quattro Comuni a zero contagi

I dati del report della Asl Bari riferiti al periodo 10-16 maggio: sul territorio provinciale il tasso settimale per abitanti scende a 63,4, nessun Comune oltre la soglia critica. A Bari città nuovi casi più che dimezzati

Nessun Comune sopra la soglia critica dei 250 casi Covid settimanali per 100mila abitanti e quattro centri a zero contagi. Migliora ancora l'andamento dei casi Covid nell'area provinciale di Bari. L'ultimo report Asl, relativo alla settimana 10-16 maggio, indica una riduzione dei nuovi casi del 48% rispetto alla settimana precedente, con un tasso che si attesta a 63,4 nuovi casi per 100mila abitanti.

La situazione a Bari

Per quanto riguarda Bari città, i nuovi contagi Covid rilevati nella settimana dal 10 al 16 maggio sono stati 125, più che dimezzati rispetto alla precedente, con un tasso settimanale di 39,6 nuovi casi per 100mila abitanti (nella settimana 3-9 maggio era pari a 91,3).

In provincia quattro Comuni a zero casi, nessuno sopra la soglia critica

Per quanto riguarda la situazione in provincia, tutti i Comuni si attestano questa settimana sotto la soglia critica dei 250 casi per 100mila abitanti. A far registrare l'incidenza più alta, comunque in netta discesa, è Santeramo, con 231,4 (60 i nuovi casi). Per la prima volta dopo mesi, quattro Comuni sono a 'zero casi': si tratta di Alberobello, Locorotondo, Poggiorsini e Sammichele.

Il punto sulla campagna vaccinale

La frenata dei contagi ormai da sei settimane consecutive - evidenziano dalla Asl Bari - va di pari passo con la progressione della campagna vaccinale anti-Covid. La copertura vaccinale, grazie alle oltre 663mila dosi somministrate a partire dal 27 dicembre e sino al 20 maggio, ha raggiunto almeno con una dose il 37 per cento della popolazione del territorio provinciale e il 40 per cento dei residenti nella città di Bari. Elevatissime le percentuali di immunizzazione tra le categorie prioritarie: il 90 per cento degli ultraottantenni ha già ricevuto almeno una dose di vaccino (il 79% anche la seconda), così come l’88 per cento dei 70-79enni e l’80 per cento dei 60-69enni. La campagna di vaccinazione della ASL Bari, mentre sta ultimando la protezione delle fasce di popolazione più esposte al rischio e alle conseguenze del contagio, ora sta gradualmente allargandosi verso le generazioni più giovani.

(foto archivio)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollano i nuovi casi Covid in provincia di Bari: -48% in una settimana. Quattro Comuni a zero contagi

BariToday è in caricamento