menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Checco Zalone pronto a tornare sul grande schermo: il nuovo film tra immigrazione ed ironia

Il popolare attore si racconta al mensile 'Rolling Stone'. Battute su satira e politica: " Non è più irriverente prendere per il culo Salvini o Di Maio. Già lo fanno da soli"

Il nuovo film di Checco Zalone sarà una storia d'immigrazione ma non un film politico: il popolare attore pugliese è atteso dai suoi tantissimi fan con una pellicola che ormai manca da qualche anno. Un progetto ancora top secret, del quale però Luca Medici ha parlato con 'Rolling Stone', nel corso di un'approfondita intervista al mensile nel numero di dicembre: "Ho scritto già due canzoni per il film – dice - Una si chiamerà 'Se t'immigra dentro il cuore' ”.

Parlando dei suoi progetti artistici,Zalone ha recentemente curato 'in incognito' la colonna sonora di Moschettieri del Re, il nuovo film di Giovani Veronesi in uscita il prossimo 27 dicembre. Un lavoro firmato con il suo vero nome, Luca Medici:"Giovanni (Veronesi, ndr) è un ottimo raccontatore di storie. Mentre lui girava io componevo dei temi un po' dissonanti, glieli suonavo alla tastiera e lui: “Bellissimo! Bellissimo!”. Pensavo mi prendesse per il culo".

Alla domanda sul suo ruolo di cantante, come ricordano in tanti dai tempi di Zelig, Zalone ha risposto così: "I cantanti sono una razza che si prende così sul serio… ho mandato una canzone a Mina e... non ebbi risposta. Si chiamava 'L'arteriosclerosi', era per Mina e Celentano. Il tema è bellissimo: loro inneggiano all'anzianità e all'arteriosclerosi perchè grazie a questo vedono nell'altro una persona sempre diversa e quindi l'amore si rinnova ogni giorno. Mina o non l'ha capita o non l'ha voluta”.

Poi, una battuta sulla politica e la satira: "Far ridere prendendo un personaggio in auge ormai è quasi impossibile, più che altro perchè i personaggi forti, i leader, si servono dei nostri stessi media e li sentiamo vicini. Per questo non è più irriverente prendere per il culo Salvini o Di Maio. Già si prendono per il culo da soli”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento