Un concorso in memoria di Anto 'Paninabella': a scuola saggi e video per combattere disagio e pregiudizi

Due le categorie previste (letterarie e artistico/multimediale) a partire da una frase del diario della 13enne, che si è tolta la vita nel 2018

Il suo gesto estremo, nato un disagio maturato a soli 13 anni, aveva scosso tutti, portando la famiglia a creare un'associazione per convincere gli adolescenti a esternare i loro problemi. Ora la mission seguita alla scomparsa di Antonella - che si faceva chiamare 'Anto Paninabella' sul sito internet in cui era pubblicato il suo diario - è al centro di un concorso dedicato alle scuole secondarie di primo e secondo grado di tutta la Puglia.

Il concorso

Il bando, pubblicato sul sito dell'Ufficio scolastico regionale della Puglia non a caso muove da una delle frasi scritte da Antonella:

Andate contro i pregiudizi e quando si rivelano corretti continuate a scavare, perché ciò che gli altri pensano di noi si attacca come una seconda pelle. E allora combattete.

Due le sezioni previste per il concorso: produzioni letterarie - che prevede la creazione di un elaborato scritto, su supporto cartaceo o digitale, che adotti una forma di comunicazione coerente (saggio, articolo di giornale, tema, poesia, racconto etc.) - e produzioni artistiche e multimediali, che prevede invece la realizzazione di materiali audiovisivi, come cortometraggi, presentazioni e documentazioni in video o diapositive (tipo PowerPoint) di attività svolte a scuola, come recital teatrali e/o musicali, della durata massima di 10 minuti, o di illustrazioni, manufatti e fumetti, con un’ampia scelta di materiali e tecniche (pittura, grafica, etc.). "Ogni studente può partecipare ad una sola sezione - si legge nel bando - L’autore di ogni elaborato può essere un singolo studente, o gruppi di
studenti, della stessa classe o di classi differenti, in numero non superiore a 5. Naturalmente è possibile, anzi è auspicabile coinvolgere un numero maggiore di studenti nella realizzazione, possibilmente l’intera classe.

I premi

Il concorso è realizzato in collaborazione con Coop Alleanza 3.0, che ha messo a disposizione anche i premi per le classi più meritevoli. Al primo classificato andrà un buono di 250 da spendere per l'acquisto di libri, al secondo 150 e al terzo 100 euro. La premiazione avverrà durante un evento pubblico che si
entro il mese di maggio 2020 in luogo individuato dalla associazione Anto Paninabella, coorganizzatrice dell'evento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Sete da cammello e notte insonne dopo aver mangiato la pizza: perchè succede?

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

Torna su
BariToday è in caricamento