menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Congresso delle famiglie a Verona, Arcigay: "Il Comune di Bari esponga la bandiera arcobaleno"

La richiesta degli attivisti baresi in risposta alla kermesse che si tiene in questi giorni nella città veneta: "Lì distribuiscono feti di gomma, nella nostra città vogliamo distribuire diritti, amore e uguaglianza"

"Chiediamo al Sindaco Antonio Decaro e al governatore Michele Emiliano di esporre sulla facciata del Comune la bandiera rainbow simbolo storico delle lotte del movimento LGBTQI, in segno di protesta al vergognoso congresso delle famiglie e alla violenta propaganda xenofoba, omofoba e patriarcale che si sta consumando in a Verona. Un gesto che molte altre amministrazioni comunali e regionali stanno mettendo in atto in queste ore".

A lanciare la proposta è l'Arcigay Bari, come risposta al Congresso mondiale delle famiglie che si tiene in questi giorni a Verona.

"A Verona distribuiscono feti di gomma, noi nella nostra Bari vogliamo distribuire diritti, amore per tutti e tutte e uguaglianza", dicono gli attivisti.

"Chiediamo che il gesto venga accompagnato da una dichiarazione di contrarietà di quanto sta avvenendo in un altra parte del nostro paese dimostrando che in Puglia e a Bari non si vuole lasciare spazio a ogni tipo di discriminazione - proseguono - Chiediamo a tutti i soggetti politici cittadini di aderire a questa nostra richiesta e ad ogni singolo cittadino di esporre un fascio rainbow fuori dalla propria abitazione. Chiediamo che la torre del palazzo della provincia in questi tre giorni venga illuminato con i colori dell'arcobaleno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento