rotate-mobile
Attualità

Contrabbando sigarette, aumentano le vendite nei circoli ricreativi di Bari

Secondo il report 2022 di Intellegit la vendita illecita avviene anche nelle abitazioni e tramite ambulanti

Sono i venditori ambulanti i principali fornitori di sigarette di contrabbando a Bari, la loro fiorente attività illecita viene gestita sia per le strade del centro cittadino, ma anche nelle più lontane periferie. Il dato emerge nell'annuale report "Il mercato illecito di sigarette e prodotti di nuova generazione in Italia" realizzato da Intellegit, una start up nata dall'idea dell'Università di Trento per monitorare le nuove tendenze del crimine in Italia.

Secondo il report 2022, nel capoluogo pugliese si nota un ritorno alla vendita di sigarette di contrabbando nei circoli ricreativi, luoghi in cui si concentrava il commercio illecito prima della pandemia di Covid-19. Il monitoraggio, inoltre, rileva le abitazioni come importanti punti di compravendita, mentre individua una sola bancarella. 

A differenza delle altre città, a Bari si nota una minor disponibilità di marchi di sigarette illecite ed un’importante presenza di pacchetti "box slim". Le sigarette Marlboro rimangono le più vendute nel mercato illecito cittadino con un prezzo che si attesta sui 3,5 euro, seguite dalle Minsk (2,5-3,0 euro) e dalle Winston (3,0-3,5 euro). Per la prima volta si individua anche un pacchetto di Benton (2,5 euro).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrabbando sigarette, aumentano le vendite nei circoli ricreativi di Bari

BariToday è in caricamento