menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contributo disabili Covid non autosufficienti, interrogazione di Fdi alla Regione. Risponde Emiliano: "Ampliata platea"

"La Giunta ha disposto di differire al 30 novembre 2020 il termine di scadenza relativo alla percezione del beneficio precedentemente fissato al 31 luglio 2020 a valere sulle risorse attualmente disponibili da destinare"

Le Regione Puglia ha allargato la possibilità di fornire un contributo economico Covid nei confronti dei disabili gravissimi non autosufficienti: è quanto afferma il presidente della Giunta, Michele Emiliano, rispondendo a un'interrogazione del Gruppo Fratelli d'Italia con la quale si chiede un contributo economico straordinario Covid in favore di persone in condizione di gravissima non autosufficienza, assistiti ne,l proprio domicilio.

“Abbiamo approvato di recente un provvedimento per il riconoscimento di un contributo straordinario di 800 euro mensili per il periodo tra il 1° gennaio 2020 e il 31 luglio 2020 - ha dichiarato Emiliano -  Questo, ovviamente, collegato alla chiusura della fase emergenziale, (31 luglio 2020). Questo contributo si riferiva a tutte le persone residenti in Puglia in condizioni di gravissima non autosufficienza. Era, ovviamente, una cosa diversa dall’assegno di cura, ma un trasferimento economico in favore di questi nuclei familiari dove vengono assistiti presso il loro domicilio disabili gravissimi e anziani in condizioni di gravissima non autosufficienza, per i quali è necessario un caregiver familiare oppure altre figure professionali dalle quali queste persone dipendono in modo vitale”.

“La delibera stimava la platea dei potenziali beneficiari in 7.400 persone - aggiunge - , facendo riferimento sia agli elenchi dei pazienti già valutati disabili gravissimi dalle Aziende sanitarie regionali sia ad una previsione di nuovi richiedenti che potranno risultare in possesso dei requisiti previsti dall’articolo 3, comma 2, del decreto ministeriale del 2016, del Fondo per la non autosufficienza, e assegnava le risorse necessarie pari a euro 41.500.000, sulla base della suddetta stima: euro 29.700.000 dal Fondo nazionale per la non autosufficienza e euro 11.800.000 dal Fondo regionale per la non autosufficienza”.

"La Giunta regionale, al fine di garantire la prosecuzione del contributo economico Covid nei confronti dei disabili gravissimi non autosufficienti ammessi a contributo, ha disposto di differire al 30 novembre 2020 il termine di scadenza relativo alla percezione del beneficio precedentemente fissato al 31 luglio 2020 a valere sulle risorse attualmente disponibili da destinare all’uopo ammontanti ad euro 24.389.850 euro e di rinviare la prosecuzione dello stesso fino al 31 dicembre 2020 a successivi provvedimenti da adottarsi a seguito dell’approvazione del decreto ministeriale del lavoro e delle politiche sociali del fondo non autosufficienza in applicazione di quanto previsto all’articolo 104, comma 1, del decreto legge n. 34 del 19.05.2020 convertito in legge numero 77 del 17 luglio 2020 con l’allocazione delle risorse assegnate alla Regione Puglia” conclude Emiliano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento