menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ospedali sotto pressione per il Covid, 100 posti letto al Villa Lucia Hospital. Terapie intensive piene, percentuale sale al 38%

La struttura del gruppo GVM Care & Research a Conversano, come già accaduto nei mesi scorsi, ha messo a disposizione un'ala della clinica, con personale dedicato. Monitoraggio Agenas: l'occupazione delle Rianimazioni segna +4% in un giorno

Il Villa Lucia Hospital di Conversano mette a disposizione 100 posti letto per la rete Covid pugliese. Dopo la circolare del Dipartimento Salute che martedì sera ha sospeso fino al 6 aprile i ricoveri non urgenti, e la richiesta di aiuto lanciata dalla Regione anche agli ospedali privati accreditati, la struttura del GVM Care & Research ha risposto all'appello, "al fine di supportare le attività di cura e il contenimento della diffusione del virus Covid-19", "in continuità con quanto avvenuto nelle precedenti fasi di emergenza pandemica". I posti letto - di cui 100 di terapia semintensiva - saranno attivati in un’ala della struttura totalmente separata e con ingressi e personale dedicato. Ai cento posti del Villa Lucia, dovrebbero sommarsene altrettanti al Miulli.

La clinica: "Regolarmente attive altre Unità"

"Rimangono perfettamente in funzione, attive ed a disposizione dei cittadini - spiega la struttura in una nota - le Unità Operative di Chirurgia Bariatrica e di Ortopedia, nonché le attività ambulatoriali di Visite specialistiche, di Diagnostica per Immagini e di Medicina di Laboratorio. Tutto questo grazie ad una perfetta organizzazione del personale ed alla netta separazione dei percorsi rispetto a quelli destinati all’area Covid. L’accesso sarà consentito, come di consueto, previo triage all’ingresso, onde garantire la massima sicurezza per Pazienti e Operatori sanitari". Saranno invece sospesi, "al solo fine di dedicare personale sanitario alla gestione dei pazienti Covid", i ricoveri di Ostetricia dell’Ospedale Santa Maria di Bari, che fa sempre parte di GVM Care & Research, e che, d’intesa con la ASL di Bari e la Regione Puglia, saranno indirizzati verso Ospedale Di Venere di Bari.

Terapie intensive piene: +4% in un giorno

Intanto, negli ospedali pugliesi cresce ancora il numero di pazienti Covid ricoverati. Il bollettino di ieri ha registrato un nuovo balzo degli ingressi (+60), di cui 46 solo nelle Terapie intensive (peggio della Puglia, solo la Lombardia). Un aumento ben evidenziato dai dati del monitoraggio giornaliero Agenas (Agenzia per i servizi regionali sanitari): il tasso di occupazione delle Rianimazioni da parte di pazienti Covid, aggiornato al 17 marzo, è pari al 38% (quattro punti in più rispetto al giorno precedente, otto sopra la soglia critica fissata dal Ministero della Salute). Nei reparti di aree medica, invece, il tasso di occupazione ha raggiunto il 44% (quattro punti in più rispetto alla soglia critica).
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento