menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tutti contro il coprifuoco alle 22, il sindaco Decaro: "In estate è impraticabile"

Il primo cittadino e presidente dell'Anci: "Mi auguro che tra qualche settimana quel limite orario delle" dieci di sera "venga spostato più in avanti, perché le 22 nel periodo estivo è un orario troppo limitato"

"Noi sindaci abbiamo detto al Governo che se il coprifuoco alle 22 deve durare per un periodo limitato, per qualche settimana, perché stiamo allentando le restrizioni un po' alla volta, come è giusto che sia, va bene, ma se dobbiamo arrivare a questa estate con il coprifuoco alle 22,  nella mia città si esce alle 22, dovremmo fare un coprifuoco al contrario": lo ha affermato il sindaco di Bari  e presidente Anci Antonio Decaro in merito alle limitazioni alla circolazione ancora in vigore nel corso di un'intervista a Timeline su Sky Tg24.

"Non credo, però, che l'intendimento del Governo sia quello di tenere il coprifuoco alle 22 fino al periodo estivo. Adesso nei prossimi giorni - ha detto - , se vogliamo davvero aiutare le attività economiche, penso ai gestori dei bar e dei ristoranti, possiamo magari rimodulare gli orari delle attività professionali, dei negozi, delle attività finanziarie, interromperli un po' prima, parlo da Roma in giù, perché da Roma in su già accade, e avere più tempo libero per andare in un ristorante a cenare, per tornare entro le 22, magari poter andare anche a teatro e a cinema. Mi auguro che tra qualche settimana quel limite orario delle" dieci di sera "venga spostato più in avanti, perché le 22 nel periodo estivo è un orario troppo limitato" ha concluso Decaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento