Sabato, 18 Settembre 2021
Attualità

Coronavirus: Fit Cisl, donati al Miulli apparecchi sanitari contro la pandemia: "Un piccolo gesto ma un grande aiuto per pazienti e operatori"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

La federazione dei Trasporti della Cisl Puglia questa mattina ha donato un apparecchio rad-97, un saturimetro, e un monitor per la rilevazione dei parametri vitali (pressione arteriosa, frequenza cardiaca, saturazione non invasiva d'ossigeno e temperatura corporea orale/ascellare/auricolare, completi di carrello per il trasporto), all’Ente ecclesiastico Ospedale regionale Miulli utili a medici, infermieri e pazienti che stanno combattendo il Covid-19. Alla cerimonia che si è tenuta davanti al reparto Covid del Miulli erano presenti Mons. Giovanni Ricchiuti, Vescovo di Altamura e presidente di Pax Christi, il Cappellano dell’Ospedale regionale, Don Tommaso Lerario, il Dott. Antonio Polo in rappresentanza della Direzione Sanitaria del Miulli, il Segretario generale della Fit Cisl Puglia (Federazione della Cisl che associa i lavoratori dei settori del trasporto) Franco Spinelli, la Segretaria generale aggiunta Fit Cisl, Tonia La Sorsa, e il Segretario generale della Cisl Puglia, Antonio Castellucci. Inoltre ha inviato i propri saluti Mons. Domenico Laddaga, a Roma per impegni istituzionali. “Le difficoltà della nostra società, così condizionata dal Coronavirus, ci piace combatterle con sostegno, rispetto e gratitudine verso il personale ospedaliero che si occupa dei pazienti, perché tutti stiamo combattendo una guerra in trincea che sarà possibile vincere solo con la collaborazione – ha detto Franco Spinelli –. I lavoratori della federazione dei trasporti Cisl sono molto vicini, con immenso dolore, a coloro che hanno perso i loro cari e a quelli che stanno ancora soffrendo, nelle strutture pugliesi, per gli effetti del Coronavirus”. Don Tommaso Lerario ha osservato quanto il Miulli ringrazi “la Cisl per questa importante iniziativa perché essendo espressione di tutti i lavoratori della Fit Cisl Puglia, che per Natale hanno voluto regalare una possibilità in più ai malati Covid e a chi si sta adoperando per la cura dei pazienti, dimostra una sensibilità utile alla pandemia che stiamo combattendo. Credo che la Fit Cisl abbia deciso la donazione al Miulli perché espressione di un privato sociale no profit, di Chiesa e per la risposta di azione immediata, pronta e di eccellenza”. Il Segretario generale della Cisl Puglia, Antonio Castellucci ha ribadito che “quello dei lavoratori della Fit Cisl attraverso la Segreteria regionale dei Trasporti, in rappresentanza anche di tutti i territori pugliesi, è uno straordinario gesto di solidarietà, vicinanza, corresponsabilità e che conferma quanto il sindacato della Cisl sia vicino al mondo della sanità. Oggi, questa iniziativa all’ospedale regionale Miulli, è ulteriore segno per chi è al servizio delle nostre comunità, ma nello stesso tempo di testimonianza e riconoscenza per medici, infermieri, operatori sanitari, tecnici, personale ausiliario, soccorritori del 118 e volontari, che espongono anche la propria vita personale e familiare per fronteggiare la pandemia in corso”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: Fit Cisl, donati al Miulli apparecchi sanitari contro la pandemia: "Un piccolo gesto ma un grande aiuto per pazienti e operatori"

BariToday è in caricamento