menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il punto sul coronavirus di Lopalco: "Siamo ancora in piena pandemia. I focolai in Puglia provengono da fuori"

L'epidemiologo: "E' normale che, se il virus circola, prima o poi arriva, non si ferma alla frontiera, né quella nazionale né quella regionale. La questione è mantenere alta l'attenzione e la capacità di contenere i focolai"

"Ritorno del virus? Non se ne è mai andato. Ma c'è anche il fatto che la circolazione nel mondo è elevata. Siamo in piena pandemia. Ed è normale che, se il virus circola, prima o poi arriva, non si ferma alla frontiera, né quella nazionale né quella regionale. La questione è mantenere alta l'attenzione e la capacità di contenere i focolai". Ad affermarlo è l'epidemioloto Pierluigi Lppalco, a capo della Task VForce reginale pugliese Covid-19, intervitstato da Adn Kronos Salute.

"Il problema - dice - esiste. Siamo in piena pandemia. Noi abbiamo avuto in Italia un'ondata che si è spenta. Ma adesso la circolazione è molto attiva, non soltanto in Paesi lontani, ma anche quelli vicini. L'arrivo di casi non è improbabile".

Poi aggiunge: "In Puglia ad esempi ola circolazione del virus si era spenta, poi piano piano, abbiamo visto un rifiorire di casi, importati oppure che hanno riguardato pugliesi che si sono infettati fuori, sono tornati e hanno creato dei cluster una volta rientrati. Tutti i focolai che stiamo registrando arrivano da fuori", conclude.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Nuova arma contro il Coronavirus, farmaco già in uso efficace contro l'infezione Sars-CoV-2: è la ricerca dell'Università degli Studi di Bari

Salute

Una proteina prodotta dal nostro organismo è in grado di combattere i tumori al fegato: la scoperta dell’Irccs de Bellis di Castellana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento