Attualità

Costa Concordia, Alberobello ricorda Giuseppe a 7 anni dalla tragedia: "Ancora aspettiamo per lui la medaglia al valor civile"

Il giovane musicista perse la vita per cedere il suo posto sulla scialuppa a una bambina. Il sindaco Longo: "Passano gli anni ma non lo abbiamo mai dimenticato, speriamo che presto venga completato l'iter per il riconoscimento"

Lavorava come musicista a bordo della Costa Concordia, e morì nella notte del 13 gennaio 2012 nel naufragio all'Isola del Giglio per il suo estremo gesto di coraggio e di generosità. Giuseppe Girolamo aveva trent'anni, era di Alberobello. Non sapeva nuotare, ma nei momenti concitati della tragedia, non ebbe dubbi: rinunciò al suo posto sulla scialuppa per cederlo a una bambina. Un atto di altruismo che gli costò la vita: il suo corpo fu trovato due mesi dopo la tragedia, il 22 marzo.

A sette anni da quella tragedia, Alberobello torna a ricordare il 'suo' eroe, mai dimenticato, per il quale ancora si attende il riconoscimento chiesto per omaggiare il suo coraggio. "Passano gli anni ma Alberobello non l’ha mai dimenticato - dice il sindaco Michele Longo - e speriamo che presto venga completato l’iter per il riconoscimento della medaglia al valor civile come più volte abbiamo chiesto in questi anni. La medaglia è il giusto riconoscimento per il sacrificio di un uomo la cui generosità è stata immensa. In ogni caso, a prescindere e al di là di qualsiasi riconoscimento ufficiale e formale, la Comunità di Alberobello è orgogliosa di annoverare tra i suoi figli Giuseppe Girolamo e lo ricorda ogni giorno con affetto e tenerezza. Giuseppe è nel pensiero e nel cuore di ciascun alberobellese ed esempio straordinario di altruismo e amore".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costa Concordia, Alberobello ricorda Giuseppe a 7 anni dalla tragedia: "Ancora aspettiamo per lui la medaglia al valor civile"

BariToday è in caricamento