rotate-mobile
Attualità

Primo passo per i sei parchi di Costa Sud: finanziata la progettazione, come cambierà il lungomare di Bari

“Con questo atto cominciamo una lunga corsa contro il tempo, con l'obiettivo di cambiare il destino della nostra città - spiega il sindaco Antonio Decaro -. Questo è il primo bando che viene pubblicato per realizzare un'opera finanziata con I fondi Pnrr su cui abbiamo investito tempo e lavoro"

Il Comune di Bari ha pubblicato la prima gara riguardante il grande progetto di Costa Sud, per rivoluzionare la zona tra il lungomare monumentale e i quartieri di San Giorgio e Torre a Mare, realizzando aree verdi e spazi per la collettività. L'avviso riguarda il reclutamento di servizi di ingegneria ed architettura relativi alla progettazione definitiva, esecutiva, di coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione, direzione dei lavori, contabilità e coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione dei lavori nonché di quelle correlate alle azioni espropriative relative all’intervento di Costa Sud, finanziato con 75 milioni di euro con fondi del Pnrr.

“Con questo atto cominciamo una lunga corsa contro il tempo, con l'obiettivo di cambiare il destino della nostra città - spiega il sindaco Antonio Decaro -. Questo è il primo bando che viene pubblicato per realizzare un'opera finanziata con I fondi Pnrr su cui abbiamo investito tempo e lavoro. Siamo convinti che il progetto di Costa Sud possa rappresentare la sfida per il futuro di Bari. Stiamo parlando di un intervento molto complesso, con un importo consistente da attuarsi in un territorio ampio e diversificato che coinvolge tre quartieri. Sono personalmente molto soddisfatto di avviare questa grande partita dei fondi Pnrr con il progetto di Costa Sud che questa città attende da sempre". 

L’intervento denominato “Bari Costasud, Parco Costiero della cultura, del turismo, dell’ambiente” riguarda il progetto di un grande parco che prevede la riqualificazione delle aree collocate a sud-est dell’abitato di Bari, una vasta zona in parte degradata e poco fruibile, ma che presenta caratteri peculiari del paesaggio costiero quali componenti naturalistiche e orticultura costiera. Obiettivo del progetto è la realizzazione di un parco lineare costiero lungo 6 km che connetta il lungomare monumentale novecentesco e le spiagge urbane con i quartieri collocati a est e a sud del nucleo urbano centrale, diventando di fatto il parco più rilevante in termini di dimensioni e funzioni dell’area metropolitana di Bari. Nella strategia diversificata di rigenerazione della linea costiera comunale, lunga più di 40 km, questo tratto coniugherà una ingente dotazione ecologica, valorizzando gli elementi preesistenti, alla presenza di funzioni urbane legate alla balneazione e al tempo libero. In particolare, l'avviso di oggi consentirà di progettare i sei lotti, denominati rispettivamente,  Parco Costiero “Pane e Pomodoro”, “Torre Quetta”,“Torre Carnosa”,  Parco “Valenzano”. Parco “Reticolare” e Parco “Bellavista”. L’importo massimo stimato per la conclusione dei sei accordi quadro ammonta complessivamente a € 4.864.978,19.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo passo per i sei parchi di Costa Sud: finanziata la progettazione, come cambierà il lungomare di Bari

BariToday è in caricamento