menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assembramenti e divieti Covid, Decaro risponde ancora Miozzo (Cts): "Controlli? Non dipendono da noi"

Il primo cittadino barese attacca il coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico: ""I sindaci non hanno mai fatto polemiche sulle decisioni del Cts, ci aspettiamo allora che anche il Cts abbia un atteggiamento responsabile"

Prosegue la polemica tra il coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico, Agostino Miozzo, e il presidente dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani, nonché sindaco di Bari, Antonio Decaro, sulla gestione della pandemia Covid e dei controlli anti assembramenti nelle città, dopo il botta e risposta avvenuto ieri.

Alle parole di Miozzo, su maggiori interventi necessari da parte dei sndaci per bloccare l'afflusso incontrollato di gente, Decaro aveva ribattuto respingendo le accuse di immobilismo. Il primo cittadino barese ha ribadito il concetto, stamane, nel corso di un'intervista al programma 'The Breakfast Club' su Radio Capital: "Miozzo - afferma Decaro -  si chiede dove sono i sindaci quando si vedono questi assembramenti? Da un coordinatore del Cts mi aspetto che legga i decreti, perchè in nessun decreto troverà scritto che i controlli deve farli il sindaco. Si parla di tutti tranne che dei sindaci. I controlli spettano a istituzioni che sono articolazioni dello Stato, dalla prefettura ai carabinieri".

"Da noi sindaci mai polemiche sulle decisioni del Cts"

"I sindaci non hanno mai fatto polemiche sulle decisioni del Cts, ci aspettiamo allora che anche il Cts abbia un atteggiamento responsabile. In questi giorni ci sono anche le proteste dei ristoratori e nessuno va a protestare sotto l'ufficio di Miozzo. Ma vengono sotto casa dei sindaci. E le dichiarazioni di Miozzo arrivano pochi giorni dopo la condanna della sindaca Appendino. Ancora una volta, tutto questo riguarda l'ordine pubblico, il sindaco non c'entra niente".

Miozzo: "Il mio era solo un appello"

Il precedenza Miozzo aveva provato a smorzare i toni, intervistato da Radio Anch'io su RaiRadio1: "Se ho fatto pace con i sindaci? - dice -  Ma io ho fatto solo un appello per i controlli degli assembramenti nelle strade che abbiamo visto l'altro giorno, ed era un appello a tutte le autorità locali, ognuno deve fare il suo in questa battaglia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento