rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Attualità

Natale e rischio assembramenti, la richiesta dei sindaci al governo: "Obbligo mascherine all'aperto dal 6 dicembre al 15 gennaio"

La richiesta presentata a nome dei sindaci, in qualità di presidente Anci: "Sono i giorni - ha spiegato il primo cittadino barese - in cui per lo shopping e per la voglia di stare insieme c'è più possibile di assembramento"

Rendere obbligatorio l'uso della mascherina all'aperto su tutto il territorio nazionale per il periodo delle festività natalizie: è questa la richiesta che i sindaci hanno formulato nei giorni scorsi al governo. A renderlo noto è il sindaco di Bari, Antonio Decaro, che ha presentato la proposta nei giorni scorsi in qualità di presidente Anci, nell'ambito della cabina di regia.

L'obbligo, nelle intenzioni dei sindaci, dovrebbe essere valido dal 6 dicembre al 15 gennaio. "Quelli - ha spiegato il primo cittadino, come riporta l'Ansa - sono i giorni del Natale dove per lo shopping, per la voglia giustamente di stare insieme e di fare comunità, nelle nostre città c'è maggiore possibilità di assembramento". 

Intanto, per quanto riguarda il Natale barese, in settimana è prevista una riunione in Prefettura per fare il punto su eventuali restrizioni e misure antiassembramento: si va verso un Natale 'in tono minore', a cominciare dalla tradizionale accensione dell'albero il 6 dicembre, che sarà organizzata "in forma ridotta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale e rischio assembramenti, la richiesta dei sindaci al governo: "Obbligo mascherine all'aperto dal 6 dicembre al 15 gennaio"

BariToday è in caricamento