Venerdì, 17 Settembre 2021
Attualità

Vaccini, "Puglia pronta per la terza dose". Emiliano: "C'è piano per la somministrazione". Sul green pass: "Regioni favorevoli a largo utilizzo"

Il presidente della Regione durante un intervento in diretta a SkyTg24 ha parlato di vaccinazioni e impiego della certificazione verde. Sulla scuola: "Il 95,34% del personale vaccinato"

 "La Puglia è pronta alla terza dose del vaccino, abbiamo messo a punto un piano per la somministrazione". Lo ha spiegato questa mattina il presidente della Regione, Michele Emiliano, intervenendo in diretta a SkyTg24. "Ovviamente, siccome siamo disciplinati attendiamo che arrivi l'ordine dal commissario straordinario per l'emergenza e dal ministero della salute. Faremo tutto in modo ordinato", ha aggiunto Emiliano, le cui dichiarazioni sono riportate dalla Dire.

"Dopo qualche mese il vaccino perde intensità, non ha stessa copertura e va rinnovato specie perché abbiamo ancora una pandemia in corso - ha aggiunto - La Puglia è pronta come tutte le Regioni". Con ogni probabilità si riprenderà per la terza dose dai "fragili, personale sanitario, forze polizia e scuola, dove abbiamo coperture tra le più alte di Italia". Il personale scolastico è stato vaccinato a marzo ma "bisognerà riprendere prima della fine dell'anno, credo che entro fine settembre si ricomincerà".

Il presidente della Regione ha anche parlato dei risultati conseguiti dalla campagna vaccinale in Puglia. "La combinazione tra Asl e Uffici scolastici regionale e provinciali è stata una buona combinazione visto che il 95,34% del personale scolastico è vaccinato. Ed è vaccinato il 61,8% di chi ha dai 12 ai 19 anni contro la media nazionale del 54%. Si tratta di 7 punti in più che per una regione del Sud che ha sanità meno strutturata è un risultato straordinario", ha sottolineato.

Sul notevole afflusso di turisti registrato in Puglia Emiliano ha anche spiegato che "il punto di maggiore crisi sono stati i Pronto soccorso degli ospedali, perché avere una popolazione in qualche momento superiore a quella media dell'anno di quasi 1 milione di persone ci ha mandato un po' in tilt". "Abbiamo avuto 30mila accessi in più nel periodo di agosto nei Pronto soccorso - ha continuato - Abbiamo dovuto fare un'ordinanza nella quale ho schierato ai Pronto soccorso i medici di famiglia, persino i medici non specializzati ovviamente con l'assistenza dei medici specializzati. Quindi siamo andati un po' in difficoltà". "Devo dire, la struttura turistica ha retto, perché la tradizionale capacità dei pugliesi di accogliere, non solo turisti ma anche chi ha bisogno di noi, è stata capace di gestire anche questo sovrafflusso", ha sottolineato.

Tra gli altri argomenti toccati nel corso del suo intervento, quello dell'utilizzo del green pass. "Sul green pass - ha affermato Emiliano - le Regioni la pensano allo stesso modo, senza distinzioni politiche, questo è molto interessante e va tenuto da conto. Le Regioni sono favorevoli a un largo utilizzo del green pass perché ci siamo resi conto, visto che sono state le Regioni a combattere in prima linea, che senza questo strumento e senza una vaccinazione che sia la più larga possibile, gli ospedali vanno di nuovo in tilt". "Noi, grazie alla vaccinazione di massa in Puglia con numeri molto alti - ha aggiunto il presidente della Regione - abbiamo avuto un'ondata turistica straordinaria ma le ospedalizzazioni sono molto moderate, quindi evidentemente il vaccino funziona".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, "Puglia pronta per la terza dose". Emiliano: "C'è piano per la somministrazione". Sul green pass: "Regioni favorevoli a largo utilizzo"

BariToday è in caricamento