Attualità

Lopalco contro i medici che rifiutano il vaccino anti Covid: "Tornino a studiare all'Università"

L'assessore regionale, su Radio24, è poi intervenuto sulla situazione della pandemia: "In questa fase sono ottimista ma è un peccato perchè questa terza ondata poteva essere mitigata se avessimo avuto a gennaio/febbraio qualche vaccino in più"

Il rifiuto degli operatori sanitari a vaccinarsi  "non è corretto e non è deontologico ne' per medici né per infermieri. Queste persone dovrebbero iscriversi all'università perchè o non hanno studiato, o hanno studiato male, o non hanno capito quello che hanno studiato. Non capire il rapporto rischi benefici durante una vaccinazione significa che mancano i basilari della scienza medica". Lo ha affermato l'assessore regionale pugliese alla Salute, Pier Luigi Lopalco, intervistato nel corso del programma 24Mattino su Radio 24 condotto da Simone Spetia. 

Lopalco ha spiegato che in Puglia "qualche centinaio di operatori sanitari hanno rifiutato la vaccinazione, alcuni per motivi comprovati come precauzione durante la gravidanza". L'assessore è poi intervenuto sulla situazione della pandemia: "In questa fase - ha affermato - sono ottimista ma è un peccato perchè questa terza ondata poteva essere mitigata se avessimo avuto a gennaio/febbraio qualche vaccino in più". Secondo Lopalco la carenza dei vaccini "non è colpa di questo governo né di quello precedente ma dell'Europa che non ha brillato per lungimiranza, e non ha fatto pesare la sua forza economica sulle aziende farmaceutiche per avere qualche vaccino in piu'"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lopalco contro i medici che rifiutano il vaccino anti Covid: "Tornino a studiare all'Università"

BariToday è in caricamento