Attualità

Lopalco vede la zona gialla per la Puglia ma "non è liberi tutti". La conferma: "Da fine maggio vaccini per 50enni"

L'assessore lancia un appello ai 60enni: "Gli hub sono vuoti nonostante le prenotazioni. Ci sono tanti cittadini tra i 60 e i 69 anni che si sono prenotati ma che hanno paura. Questo fenomeno lo dobbiamo contrastare fortemente"

"i numeri sono in miglioramento. L'incidenza è diminuita, in tutte le province siamo sotto la soglia di allerta dei 250 per 100mila" in 7 giorni "e il tasso dei posti letto occupati sta scendendo, l'rt è sotto l'1. Gli indici epidemiologici si stanno dirigendo in una zona di rischio bassa": è quanto afferma l'assessore regionale alla Salute, Pier Luigi Lopalco, durante un punto stampa sull'ipotesi che la Puglia possa passare in zona gialla da lunedì(il verdetto è atteso a breve) e sulla campagna vaccinale anti Covid in corso.

"Zona gialla non vuol dire liberi tutti - aggiunge Lopalco - e  ci sono ancora in giro tante persone che magari sono asintomatiche e sono portatori del virus. Dobbiamo mantenere le misure a prescindere dalla valutazione di rischio". Sulla questione dei vaccini Lopalco si rivolge ai sessantenni: "Gli hub sono vuoti nonostante le prenotazioni. Ci sono tanti cittadini tra i 60 e i 69 anni che si sono prenotati ma che hanno paura. Questo fenomeno lo dobbiamo contrastare fortemente. Tra i 70 e i 79 anni sono vaccinati quasi tutti. Non abbiate paura, andate a vaccinarvi". Lopalco poi aggiunge: "Possiamo tranquillamente dire che entro maggio partirà la campagna dei 50enni, il via libera del commissario Figliuolo è arrivato da poco. Stiamo cercando di spostare avanti la seconda dose per liberare qualcosa per i medici di medicina generale proprio per risolvere questo problema" di approvigionamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lopalco vede la zona gialla per la Puglia ma "non è liberi tutti". La conferma: "Da fine maggio vaccini per 50enni"

BariToday è in caricamento