Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità

Certificati altri 100 posti in terapia intensiva Covid, la Puglia scende sotto la soglia critica e 'vede' la zona gialla

Un calo del 9% rispetto al 37% segnalato dall'Agenas soli due giorni fa, causato dal recepimento dei dati sull'effettivo numero di rianimazioni a disposizione grazie all'aggiornamento della rete ospedaliera

La Puglia migliora la disponibilità per i posti di terapia intensiva Covid, scendendo ufficialmente sotto la soglia critica del 30% di occupazioni e attestandosi al 28. Un calo del 9% rispetto al 37% segnalato dall'Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) soli due giorni fa, causato dal recepimento dei dati sull'effettivo numero di rianimazioni a disposizione, avvenuto grazie all'aggiornamento dei numeri riguardanti la rete ospedaliera. Si tratta di circa un centinaio di unità che hanno fatto scendere il valore sotto la soglia critica. 

Lo stesso aumento a tre cifre ha interessato anche i posti ordinari, il cui riempimento è passato dal 41% al 40, al limite di guardia. Questi numeri dovrebbero pesare in positivo (quantomeno nei prossimi giorni) per la valutazione di rischio della regione: nell'ultimo report, infatti, pur avendo un Rt con valore 'medio' di 0,91 e minimo dello 0,88, quindi ampiamente sotto l'1, la Puglia è rimasta in zona arancione proprio per l'allerta alta sulla quale, molto probabilmente, aveva influito il riempimento dei reparti ospedalieri e di rianimazione. La zona gialla è sempre più vicina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Certificati altri 100 posti in terapia intensiva Covid, la Puglia scende sotto la soglia critica e 'vede' la zona gialla

BariToday è in caricamento