rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Attualità

In Puglia risale la curva dei contagi Covid (più della media nazionale). A rilento la quarta dose dei vaccini

Lo rileva la Fondazione Gimbe nel monitoraggio relativo al periodo tra 20 e 26 aprile. Anche la situazione dei ricoveri è peggiore rispetto a quella italiana: l'occupazione dei posti letto in area medica è al 20% mentre quella in terapia intensiva è al 5,8%

Casi in aumento del 38,2% e tasso di positività ogni 100mila abitanti a 2.675: è il quadro emerso dal monitoraggio Covid effettuato dalla Fondazione Gimb, ripreso da Ansa, nella settimana tra il 20 e il 26 aprile scorsi. La percentuale di incremento pugliese è superiore rispetto a quella nazionale, al 22,7%.

Anche la situazione dei ricoveri è peggiore in Puglia rispetto a quella italiana sia per l'occupazione dei posti letto in area medica (20%) che per la terapia intensiva (5,8%). La provincia con il maggior numero di casi settimanali è Brindisi che ne registra 1.052; seguono Bari con 1.029, Taranto con 975, Lecce con 861, Foggia con 752 e la Bat con 570.

Sul fronte quarta dose di vaccino, in Puglia si procede più lentamente rispetto alla media nazionale. Il tasso di copertura vaccinale con quarta dose per le persone immunocompromesse è del 9,7% contro un valore italiano del 13,1%; invece il tasso di copertura vaccinale con quarta dose per over 80, ospiti Rsa e fragili nella fascia 60-79 anni è appena dello 0,8% contro una media nazionale del 2,8%. Dati in controtendenza rispetto alla copertura generale che resta la più elevata in Italia: infatti la percentuale di popolazione over 5 anni che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari solo al 5,9%, media nazionale del 7,2%. La copertura tra i bambini dai 5 agli 11 anni che ha completato il ciclo vaccinale è pari 48,7%, media italiana 34,3%

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Puglia risale la curva dei contagi Covid (più della media nazionale). A rilento la quarta dose dei vaccini

BariToday è in caricamento