Attualità

S'intensifica la sorveglianza anti Covid: in Puglia scoperti altri 3 casi di variante indiana e uno di "simil-nigeriana"

I campioni sono stati studiati dal Laboratorio di Epidemiologia Molecolare e Sanità Pubblica dell’ Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Bari, centro di riferimento regionale per Sars-CoV-2

Ci sono anche tre casi di varianti 'indiane' e uno di 'simil-nigeriana' Covid tra quelli identificati dal Laboratorio di Epidemiologia Molecolare e Sanità Pubblica dell’ Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Bari, centro di riferimento regionale per Sars-CoV-2.

Nel dettaglio, i campioni con la variante 'indiana' erano stati inviati al laboratorio di riferimento regionale dal Dipartimento di prevenzione di Lecce qualche giorno fa. Per quanto riguarda la 'simil-nigeriana', invece, sono state notate più mutazioni nella proteina spike e in altre porzioni del virus rispetto a quella 'tradizionale' identificata mesi fa nel Paese africano.

La persona colpita dalla variante individuata nel laboratorio barese, di nazionalità straniera, era stato ricoverato con polmonite bilaterale in un ospedale della provincia di Bari e dimesso solo da qualche giorno: "Tale riscontro - spiegano gli scienziati -  è rilevante in termini di sanità pubblica ed evidenzia come sia fondamentale l’attività di sequenziamento implementata dall’AOUC Policlinico al fine di supportate le attività di controllo dell’epidemia sul territorio regionale e il contact tracing".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

S'intensifica la sorveglianza anti Covid: in Puglia scoperti altri 3 casi di variante indiana e uno di "simil-nigeriana"

BariToday è in caricamento