Tablet per videochiamare i nonni in una residenza per anziani: scatta gara di solidarietà nel Barese

E' il progetto 'Cuore di Nonno Video Chiamami' promosso dall'associazione bitontina 'Amici del Cuore - Giuseppe Albi'. Lanciata una raccolta fondi

Una raccolta fondi attraverso una piattaforma online per acquistare tablet e una sonda ecografica wireless per i residenti della Rssa 'Villa Giovanni XXIII' di Bitonto, dove vi sono molti anziani che, a causa dell'emergenza coronavirus, non possono ricevere visite di familiari o amici: è il progetto 'Cuore di Nonno Video Chiamami' promosso dall'associazione bitontina 'Amici del Cuore - Giuseppe Albi'. 

Si potrà donare accedendo alla piattaforma online Gofundme: "L’obiettivo dell’associazione  - si legge in una nota - è coinvolgere quanti fossero sensibili all’iniziativa, chiedendo la donazione di un importo simbolico e di condividere sui principali canali social il link della campagna, utilizzando l’hastag #courdunonn. Per chi fosse impossibilitato a donare attraverso il sito ‘Gofundme’, può farlo attraverso bonifico bancario utilizzando la causale ‘erogazione liberale per campagna CUORE di NONNO videochiamami’, intestato all’ Associazione Bitontina Amici del Cuore “Giuseppe Albi” – OdV Iban: IT08R0335901600100000154118 Indicare l’indirizzo e-mail per l’invio della relativa ricevuta per erogazione liberale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Puglia in zona gialla per un soffio, c'è l'ordinanza: riaprono fino alle 18 bar e ristoranti

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

  • Coronavirus, a Bari oltre 3mila casi accertati: l'area San Girolamo-Fesca-Stanic-San Paolo è la più colpita

Torna su
BariToday è in caricamento