Da Adelaide a Molfetta dopo oltre 10 anni per salutare la famiglia

Per noi dell'associazione Oll Muvi, che da sempre promuoviamo davvero col "cuore" la nostra "Molfetta nel Mondo", il primo turista è l'emigrante molfettese.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

A noi dell'associazione Oll Muvi, quelli di I Love Molfetta, piace raccontare le "vere" testimonianze dell'emigrazione molfettese che grazie anche a Mons. Giuseppe de Candia non mancano mai. Sono davvero tante le storie dei molfettesi nei cinque continenti che abbiamo condiviso sul sito BARITODAY.it "Tornavo in macchina a casa e squilla il telefono: sono la nipote di Domenico De Ruvo che vuole salutarvi. - Vengo io a trovarlo, dove sta? - A via …" Minguccio ( 88 anni ) scende con l’ascensore e mi abbraccia - a parlarci è Don Giuseppe - con una intensità di fratello. Sono circa sei anni che non ci vediamo. L’ultima volta eravamo a casa sua in Adelaide (sud Australia). Lo chiamano Domenico della “Farm”, l’uomo che partendo dalle mete "de re frasche", luogo che oggi abbiamo rivisitato come un santuario e dove Minguccio ha lavorato per 18 anni, è poi partito per l’Australia. Qui Domenico ha superato se stesso: autista di circolare, pescivendolo è ritornato al terreno che non sporca le mani. Oggi Minguccio ha tanti ettari che coltiva ad insalata per McDonald's, ha dei figli e una moglie che sono stati i pilastri del suo progresso e sorride come una persona felice. Quando stamattina eravamo seduti al bar della dogana sul porto, con il genero Corrado de Candia e Roberto Pansini, Minguccio guardava verso il santuario della Madonna dei Martiri e diceva: tutte le mattine passavo di là e salutavo. Voglio tornare a vedere se tutto il mio sudore (sono diventato uomo a dieci anni) vive in qualche pianta. Era davvero felice Minguccio! Molfetta deve riconoscenza al tuo sudore, alla tua intraprendenza, alla tua onestà. Auguri Mingucccio, "Mister Farm". Il Signore ti benedica. Don Giuseppe Per noi dell'associazione Oll Muvi, che da sempre promuoviamo davvero col "cuore" la nostra "Molfetta nel Mondo", il primo turista è l'emigrante molfettese e sono davvero in tanti che pronunciano con il sorriso sulle labbra "I Love Molfetta" ecco perchè lo abbiamo scelto come slogan alle nostre iniziative. #ilovemolfetta #TakeYouToPUGLIA #tiportoinpuglia #welcometomolfetta

Torna su
BariToday è in caricamento