rotate-mobile
Attualità

Maltempo e danni nei campi, Anci Puglia scrive alla Regione: "Serve intervento urgente"

L'associazione dei Comuni pugliesi chiede all'assessorato all'Agricoltura di procedere il prima possibile ai sopralluoghi per arrivare alla richiesta dell stato di calamità: "Comparto cerasicolo e agrumicolo i più colpiti"

"Effettuare subito i sopralluoghi e procedere prima possibile al computo danni e alla richiesta declaratoria stato di calamità", in modo da accedere al Fondo di solidarietà nazionale e consentire il risarcimento delle imprese agricole danneggiate dall'ultima ondata di maltempo. E' la richiesta che Anci Puglia rivolge all'assessorato all'Agricoltura della Regione, alla luce degli "ingenti danni" provocati da grandinate e temporali che nei giorni scorsi hanno colpito in particolare alcune zone della nostra regione, come le province di Bari, Taranto e Lecce.

La Regione ha subito fatto sapere di aver avviato i sopralluoghi per la verifica dei danni, ma da Anci Puglia arriva la richiesta di procedere più celermente: "Le violente piogge e grandinate - ricorda Anci Puglia - hanno interessato molte coltivazioni di grandissima importanza per la nostra regione. Particolarmente colpiti sono il comparto cerasicolo e quello agrumicolo. Segnalazioni di danni ingenti giungono anche per le coltivazioni orticole, viticole, olivicole, foraggere e per le altre drupacee (albicocche, pesche e mandorle)". "Non è una forzatura- sottolinea l'associazione dei Comuni pugliesi - immaginare che i danni alle coltivazioni avranno ripercussioni sull’intera economia regionale. Il settore agricolo è storicamente un traino straordinario per l’economia pugliese e un volano per il settore industriale e dei servizi".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo e danni nei campi, Anci Puglia scrive alla Regione: "Serve intervento urgente"

BariToday è in caricamento