menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grandinate, acquazzoni e bufere di vento: 'maledetta primavera' per l'agricoltura pugliese

La Coldiretti denuncia i danni provocati dal forte maltempo di queste settimane, in particolare per le colture stagionali da frutto, oliveti, vigneti e ciliegie

Una 'maledetta primavera' per l'agricoltura pugliese tra grandinate, acquazzoni e raffiche di vento. La Coldiretti Puglia denuncia i danni provocati dalle ultime ondate di maltempo, dopo un inverno decisamente più secco, in cui si è avuto un terzo in meno delle precipitazioni

"La bufera di vento nei giorni di Pasqua e Pasquetta - scrive Coldiretti - ha arrecato gravi danni ai vigneti in provincia di Bari, sempre ad aprile una grandinata di inusitata violenza in provincia di Taranto ha colpito oliveti e vigneti, compromettendone in alcuni casi i germogli. Per non parlare della grandinata che ha danneggiato le produzioni e finanche le serre in provincia di Lecce con campi e strade praticamente imbiancati e pericolose lastre di ghiaccio che hanno reso impraticabili i percorsi nelle aree rurali. Oggi si teme per le ciliegie, la cui raccolta ha subito una battuta d’arresto per le forti piogge, con il rischio che il prodotto delicatissimo ne risenta", afferma Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia. Per l'associazione degli agricoltori "Siamo di fronte alle evidenti conseguenze dei cambiamenti climatici anche in Puglia dove l’eccezionalità degli eventi atmosferici è ormai la norma, con una tendenza alla tropicalizzazione"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento