"Open data non aggiornati, così sta morendo la mia app": lo sfogo del creatore di Bari smart

Il 23enne barese Angelo Cassano creò con un coetaneo nel 2014 l'applicativo che mostrava in tempo reale gli orari degli autobus. "Oggi sono sbagliati. Ma non possiamo farci nulla" spiega, puntando il dito contro Amtab

Angelo Cassano, il creatore di Barismart (foto nell'articolo: la presentazione nel 2014)

Quando 'Bari smart' fu lanciata nel febbraio del 2014 l'allora sindaco di Bari, Michele Emiliano, la salutò come bari smart: una app per conoscere percorsi, orari e fermate
"un’opera dell’ingegno messa a disposizione della comunità al fine di migliorarne gli standard di vita". D'altronde allora era una novità assoluta: un'app per smartphone capace di indicare in tempo reale gli orari delle linee del trasporto pubblico barese. Per di più creata da due giovanissimi studenti: Angelo Cassano e Francesco Colaianni. "Oggi però l'app sta morendo e la colpa non è nostra".

"Open data non aggiornati dall'Amtab"

A lanciare l'amaro sfogo a quattro anni dalla presentazione di Bari smart è uno dei due creatori, il barese Angelo Cassano. Il 23enne è oggi costretto a sorbirsi ogni giorno commenti negativi di tutti i tipi dagli utenti. “Non si vedono più gli orari delle linee amtab” – “Orari sballati e non congrui con gli orari reali degli autobus” – “Nn riesco a vedere gli orari. Alcune linee nn hanno gli orari” – “Gli orari delle corse non sono aggiornati” sono solo alcune delle recensioni che compaiono nell'app store di Android quando si prova a scaricare Bari smart. Giudizi che fanno inevitabilmente scendere in classifica il gradimento dell'app, senza che i due creatori possano fare nulla.

WhatsApp Image 2018-05-24 at 19.24.58-2

"Tutto è cambiato quando nel 2015 siamo passati all'utilizzo degli open data - spiega a BariToday il creatore - L'Amtab li passava ad una società di raccolta che poi li faceva confluire sull'app". Tutto automatico insomma: l'app andava solo manutenuta per rimanere compatibile con i nuovi sistemi operativi dei telefonini. Peccato che da un anno a questa parte, come ricorda Angelo, i dati forniti dall'azienda del trasporto pubblico siano sballati o incompleti. Da qui le lamentele degli utenti. "Un paio di esempi su tutti - ricorda Cassano - Da più di un anno la linea 1 non mostra gli orari dei passaggi alle fermate nel tragitto di ritorno e che rimangano visualizzati solo quelli del periodo invernale, che è finito da un bel pezzo".

"Come possiamo definirci città smart?"

Potrebbe interessarti: https://www.baritoday.it/cronaca/bari-smart-app-percorsi-orari-bus-amtab.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/BariToday/211622545530190

Decine le mail all'azienda municipalizzata, a cui ogni volta la risposta tardava settimane ad arrivare. Spesso quando il problema era già risolto, ma poi si creavano nuovi ritardi nella pubblicazione degli orari e tutto ricominciava da capo. E neanche l'intercessione della Planetek, l'azienda che trasmette i dati all'app, è servita ad evitare all'app la marea di commenti negativi. E così anche i progetti di aggiornamento di Barismart sono stati abbandonati dai suoi autori. "Avremmo voluto rilasciare un nuovo aggiornamento in occasione del quinto anniversario dalla creazione dell'app - ricorda Cassano - ma con tutti questi problemi a cosa servirebbe?". Aveva addirittura pensato di estendere il servizio anche agli orari degli autobus delle linee private e di quelli regionali, ma anche questa idea è morta, schiacciata dal peso della burocrazia.

E così ad Angelo non rimane che buttarsi su altri progetti, naturalmente sempre legati al mondo dell'IT (internet technologies), "ma che stavolta non sono direttamente legati alla città di Bari". D'altronde l'esperienza passata di certo non lo aiuta. "Bisognerebbe smettere di esternalizzare con bandi questi servizi e creare uffici preposti con personale tecnico - conclude amareggiato - Sennò non possiamo definirci 'città smart'".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Decaro: "Problema risolto a fine anno"

Il suo sfogo è stato anche rilanciato sulla bacheca del sindaco di Bari Antonio Decaro, che ha promesso di occuparsi della questione. "Ho parlato con il settore informatico Amtab - scrive il primo cittadino - Hanno un problema di disallineamento dati con il sistema aziendale. Stanno risolvendo il problema. A fine anno comunque non ci saranno più problemi perché hanno appaltato il nuovo sistema di smart mobility".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

  • Incendio a Valenzano: fiamme nelle vicinanze delle palazzine, avvertite anche delle esplosioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento