Incontri e laboratori, parte il 'Dirittintour': in giro per la Puglia per una città a misura di bambino

Al via l'iniziativa promossa dal Garante dei diritti del Minore e dalla cooperativa sociale Progetto Città: prima tappa questa mattina a Bari presso la scuola 'Duse'

Un tour attraverso tutte le province pugliesi per parlare di diritti di bambini e ragazzi, documentare e far conoscere progetti a loro dedicati, promuovere occasioni di confronto sul tema. E' partita oggi da Bari 'Dirittiintour', l'iniziativa realizzata dalla cooperativa sociale Progetto Città con l’Ufficio del Garante dei diritti del Minore della Regione Puglia. Il progetto, presentato questa mattina presso la sede dell’Ufficio del Garante dei diritti del Minore della Regione Puglia a Bari, ha fatto poi subito tappa nella scuola 'E. Duse' di Bari. 

"Un viaggio itinerante che parla di diritti e doveri"

Oltre al Garante dei diritti del Minore della Regione Puglia Ludovico Abbaticchio, sono intervenuti i rappresentanti della cooperativa sociale Progetto Città, da cui è partita la proposta per realizzare questa serie di eventi.  «La Puglia sta vivendo un momento di grande fermento riguardo alle attività rivolte alla formazione sociale e culturale dei più piccoli, anche se il rischio è sempre quello di dimenticare gli adolescenti, che invece sono pienamente coinvolti in questo progetto», ha spiegato Ludovico Abbaticchio. «Si tratta di un viaggio itinerante che parla di diritti, ma naturalmente anche dei relativi doveri, perché in questo bisogna sempre essere equilibrati. I bambini hanno infatti, per esempio, il diritto di giocare, ma anche il dovere di condividere il gioco con gli altri». Gli fa eco Gina Depalma, Presidente Coop. Soc. Progetto Città: «Dirittintour si occupa dei cittadini di oggi e di domani, perché bambini e adolescenti già vivono la città, i suoi spazi, prendono i mezzi pubblici e quindi devono poter esprimere le proprie idee a riguardo». 

I dettagli del progetto

Dirittintour sarà al tempo stesso: una campagna di informazione, formazione e animazione sulla cultura dei diritti, svolta con approcci e strumenti adeguati a una nuova identità infantile sempre in cambiamento; una ricerca per raccogliere, documentare e far conoscere progetti e servizi realizzati per e con bambini, ragazzi e adolescenti; un insieme di laboratori tematici sui Diritti di Cittadinanza in cui dare a bambine e bambini e ragazze e ragazzi l’opportunità di esprimere pensieri, voci e azioni riguardo i loro spazi di vita quotidiana. Il progetto si svolgerà in due fasi. Nella prima fase il “ludobus” di Dirittintour arriverà nelle città interessate di domenica, con a bordo il Garante dei diritti del Minore, operatori, educatori e animatori, per presentare nel dettaglio il tour. Durante tutta la mattinata, dalle 10 alle 13, si incontreranno le scuole, le associazioni, le famiglie e i bambini, a cui saranno dedicati giochi e letture animate sul tema dei diritti. Le date delle attività di presentazione del progetto sono: Bari 26 aprile presso la scuola E. Duse di Bari per incontrare bambini e genitori e per le letture animate; Foggia - 29 aprile - Parcocittà - Parco S. Felice; Lecce - 5 maggio - Piazza S. Oronzo; Mesagne (Br) - 13 maggio - Villa Comunale; Andria (Bat) - 20 maggio - Villa Comunale • Taranto - 27 maggio - Giardini Virgilio. Nella seconda fase, quella del progetto vero e proprio, all’inizio dell’anno scolastico venturo, tra il settembre e l’ottobre 2018, il “ludobus” di DIRITTINTOUR arriverà in ognuna delle città in cui ha presentato l’evento: Bari, Foggia, Lecce, Mesagne, Andria e Taranto. L’appuntamento durerà 3 giorni, dal giovedì fino al sabato, e saranno previsti con operatori, educatori e animatori: • la realizzazione di una o più azioni di laboratorio (mappe, officina idee, ecc.) dedicate a classi delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado (prevalentemente site in aree periferiche della città); • l’organizzazione di “forum-mini consulte” di bambini/e e ragazzi/e con amministratori pubblici e rappresentanti delle associazioni territoriali, del mondo della cultura; • l’attività di informazione e promozione e visita/sopralluogo a servizi e spazi urbani dedicati all’infanzia e all’adolescenza; • l’allestimento, organizzazione e animazione di uno spazio polivalente ludico - laboratoriale all’aperto con attività di gioco, atelier, creatività aperte alla libera fruizione di tutta la cittadinanza anche con il coinvolgimento di associazioni e operatori locali. Le sei declinazioni cittadine, che sottendono altrettante aree di diritti e che saranno affrontate dai laboratori di DIRITTINTOUR, prendono evocativamente spunto da altrettanti nomi tratti dalle “Città Invisibili” di Italo Calvino (del desiderio, della memoria, dei segni, nascoste, continue, sottili...): “Smeraldina - La Città Mobile” “Leonia - La Città Eco-Compatibile” “Tamara - La Città Comunicativa” “Ersilia - La Città Inclusiva” “Clarice - La Città Bella” “Despina - La Città Possibile”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'esperienza di Dirittintour si chiuderà il 20 novembre 2018, durante la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, con un’analisi del percorso, oltre che con la produzione di una video-documentazione di tutte le tappe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

  • Vento forte e temporali in arrivo nel Barese: scatta l'allerta meteo arancione

  • Contagi dopo festa di 18 anni, chiude scuola ad Altamura: "Inconcepibili party per ballare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento