Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità Murat / Via Sparano da Bari

Zone 30, agli incroci arrivano i 'cuscini berlinesi': gli speciali dissuasori sperimentati a Bari, Torino e Roma

Il Comune ha ricevuto l'ok dal ministero per l'installazione in tre incroci di via Sparano. Tra i vantaggi, c'è quello di occupare uno spazio minore della carreggiata

Ci saranno i 'cuscini berlinesi' a salvaguardare i pedoni e i ciclisti negli incroci delle cosiddette 'zone 30' (in cui si circola alla velocità massima di 30 km/h). Il comune ha ricevuto l'autorizzazione dal ministero all'utilizzo degli speciali dissuasori, che saranno sperimentati in Italia esclusivamente nel capoluogo, a Torino e a Roma a partire da febbraio. Li potremo quindi trovare in via Calefati, via Putignani e via Nicolai, in corrispondenza degli incroci con via Sparano.

I cuscini berlinesi

Si tratta di dissuasori dalla forma quadrata che servono a far rallentare le automobili senza intralciare il percorso di mezzi pubblici, di soccorso o delle biciclette, che prendono il nome dalla città che per prima ne ha sperimentato l’efficacia.
Questi dispositivi presentano delle caratteristiche specifiche: la loro forma quadrata, infatti, fa sì che la larghezza sia inferiore alla distanza tra le ruote dei veicoli di maggiori dimensioni, come mezzi di emergenza o autobus, ma leggermente superiore a quella delle automobili, costringendo così rallentare gli automobilisti senza però arrecare nessun impedimento ai mezzi di soccorso, ai mezzi pubblici o alle biciclette riducendo, inoltre, il rumore generato dall’attraversamento del dosso.

“Anche la città di Bari adotta questa importante innovazione sul tema della sicurezza stradale e della costruzione di ambiti urbani sempre più attenti alla mobilità dolce - commenta l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso - favorendo condotte di guida più rispettose dei limiti di velocità, troppo spesso disattesi da automobilisti incuranti della segnaletica installata. I cuscini berlinesi rappresentano una misura indiscutibilmente molto gradita ai ciclisti, poiché, se vengono realizzati a regola d’arte, non creano loro ostacoli o disagi, facilitando la circolazione ciclistica a scapito di quella automobilistica che, proprio a causa della presenza dei cuscini, deve necessariamente ridurre la velocità rispettando così i limiti di 30 km/h”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zone 30, agli incroci arrivano i 'cuscini berlinesi': gli speciali dissuasori sperimentati a Bari, Torino e Roma

BariToday è in caricamento