Attualità

La Gazzetta del Mezzogiorno ha un nuovo editore: gestione della testata al Gruppo Ladisa

Il sindaco di Bari commenta la notizia: "Passo in avanti in una vicenda dolorosa che rischiava di bloccare una storia lunga 133 anni"

La Gazzetta del Mezzogiorno ha un nuovo editore: si tratta del Gruppo Ladisa, società impegnata nel ramo della ristorazione. Sono stati gli unici a presentare un'offerta, attraverso la società 'Ledi' per la gara bandita dal Tribunale fallimentare di Bari per l'affitto del ramo di azienda Edisud s.p.a (il precedente editore). fino al 31 luglio 2021.

Il commento di Emiliano e Decaro

La notizia è stata accolta positivamente da cittadini e figure istituzionali della politica regionale. Tra questi il governatore Emiliano: "La bella notizia che tutti aspettavamo è arrivata: con l’aggiudicazione avvenuta oggi da parte del Tribunale al gruppo 'Ledi' della gestione della società editrice, la Gazzetta del Mezzogiorno continuerà ad essere pubblicata e resterà un patrimonio della nostra comunità. Sarebbe stato insopportabile non trovare più la Gazzetta del Mezzogiorno in edicola, i territori della Puglia e della Basilicata avrebbero rischiato di perdere un presidio di informazione e libertà ancor più prezioso durante i tempi che stiamo attraversando. Questa storia, lunga più di 130 anni, continua. Il mio pensiero va al personale della Gazzetta, ai giornalisti, ai poligrafici, e a tutti coloro si sono battuti sino a questo momento portando alto il nome del giornale, perché si ritrovi una stabilità duratura in una azienda che produce beni fondamentali e costituzionalmente protetti: le notizie".

Intervenuto sul tema anche il sindaco di Bari, Antonio Decaro: "Da sindaco e da cittadino barese sono molto contento per i lavoratori, i giornalisti e i lettori de La Gazzetta del Mezzogiorno - spiega in una nota - la notizia dell'aggiudicazione della procedura relativa alla gestione del quotidiano più antico della nostra terra è un’ottima notizia che tutta la città attendeva da tempo. Oggi finalmente si fa un passo in avanti in una vicenda dolorosa, che rischiava non solo di interrompere una storia lunga 133 anni, ma soprattutto di mettere fine a un patrimonio storico, appartenente a tutti noi. È stato un percorso lungo e tribolato, pieno di insidie e incertezze, che oggi vede finalmente uno spiraglio. Al nuovo editore de La Gazzetta del Mezzogiorno, uno dei gruppi industriali pugliesi più solidi del panorama nazionale, giungano i più sentiti auguri di buon lavoro di tutta la città, con l’auspicio di proseguire nel solco di una tradizione costruita con passione, orgoglio e professionalità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Gazzetta del Mezzogiorno ha un nuovo editore: gestione della testata al Gruppo Ladisa

BariToday è in caricamento