Attualità

Emiliano sul coprifuoco: "Allungare orario si può". Sui vaccini: "Sono pochi e questo ci crea problemi"

Il presidente della Regione ospite della trasmissione 'Uno Mattina' ha parlato della possibilità di spostare l'orario del coprifuoco e anche delle vaccinazioni nei luoghi di vacanza: "Potremmo organizzare qualunque cosa se avessimo i vaccini"

Allungare l'orario del coprifuoco? Per il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, si può: "La lotta al virus è fatta di funzioni matematiche. Nel momento in cui c'è maggiore libertà dalla malattia bisogna allargare l'economia, altrimenti non resisti", ha detto intervenendo alla trasmissione 'Uno Mattina'. "Si può allargare l'economia e allungare l'orario anche in funzione del clima", ha detto Emiliano.

Il presidente ha anche risposto a una domanda sulla possibilità di vaccinare o fare i richiami dei vaccini anti covid nei luoghi di vacanza. "Noi saremmo in grado di organizzare qualunque cosa se avessimo i vaccini. Non vedo motivi ostativi alla vaccinazione fuori dalla regione di residenza purché ci siano i vaccini", ha detto Emiliano. "Questi vaccini sono diventati speciali perché non ce ne sono", ha continuato.

"La curva scende perché vacciniamo e il clima aiuta ad abbassare i contagi", ha detto ancora Emiliano evidenziando che in Puglia la campagna di immunizzazione procede a ritmo sostenuto. "Abbiamo vaccinato il 92 per cento degli over 80 contro una media nazionale dell'89%, il 65% di chi ha tra i 70 e i 79 anni contro la media nazionale dei 77% e il 65% di chi ha tra i 60 e i 69 anni contro la media italiana del 56%". La vaccinazione "è un lavoro corale fatto dai medici di famiglia, negli hub vaccinali della asl e dalla pazienza dei cittadini perché non mancano piccoli disagi". "È una battaglia quella della vaccinazione che - ha concluso Emiliano - passa attraverso la scarsit° dei vaccini e questo ci crea del problemi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emiliano sul coprifuoco: "Allungare orario si può". Sui vaccini: "Sono pochi e questo ci crea problemi"

BariToday è in caricamento