Attualità

Seconda dose di vaccino in vacanza, per Emiliano si può fare: "Valutiamo sistemi di scambio tra regioni"

Il presidente della Regione ha spiegato che la Conferenza della Regioni sta "valutando modalità organizzative" per consentire ai turisti italiani di ricevere il richiamo anche in un'altra regione senza dover bloccare o interrompere la vacanza

"Io, il presidente Fedriga e la Conferenza delle Regioni stiamo valutando le modalità organizzative per scambiare i vaccini, in modo da poter vaccinare con la seconda dose i cittadini che ne hanno diritto in Italia, per impedire che la necessità di fare il richiamo possa bloccare una vacanza", lo ha detto questa mattina il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, parlando della possibilità di consentire, in vista del periodo estivo, ai turisti italiani che si trovano in una località di vacanza di ricevere ugualmente la seconda dose di vaccino anche al di fuori della propria regione.

"È una procedura tecnicamente realizzabile, bisogna solo far quadrare il bilancio dei vaccini o scambiarli tra le regioni. Il commissario Figliuolo ci darà il suo punto di vista ma crediamo di poter arrivare a questo risultato, dobbiamo arrivarci tutti insieme, devono essere decisioni prese dal Governo ed eseguite dalle Regioni, che già stanno studiando le modalità tecniche con le quali fare questo questo vaccino ai turisti italiani. Non si può fare a mio avviso la stessa operazione con chi viene da un altro Paese, perché sarebbe molto complessa e non realizzabile, rischieremmo di alterare il piano vaccinale nazionale con lo scambio tra Paesi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seconda dose di vaccino in vacanza, per Emiliano si può fare: "Valutiamo sistemi di scambio tra regioni"

BariToday è in caricamento