rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Attualità

Antinfluenzale e terza dose contro il Covid, Emiliano si vaccina: "Completare copertura fondamentale in vista della quarta ondata"

Il presidente della Regione ha effettuato le somministrazioni al Policlinico, dove è in corso oggi una giornata di vaccinazioni no stop per pazienti fragili e caregiver. L'invito ai pugliesi: "Importante mettersi in sicurezza"

Una foto su Fb per lanciare ai pugliesi l'invito a vaccinarsi. Questa mattina il presidente della Regione, Michele Emiliano, al Policlinico, ha ricevuto la terza dose di vaccino anticovid, sottoponendosi, contestualmente, anche alla somministrazione dell'antinfluenzale. Il governatore ha quindi pubblicato uno scatto sulla sua pagina Facebook accompagnato da un messaggio: "Tre volte sicuro", riferendosi, appunto, al richiamo anticovid.

“La campagna per la terza dose ha preso il via in maniera straordinaria - ha detto Emiliano - Voglio ringraziare tutti i pugliesi che si stanno vaccinando in massa. È fondamentale la terza dose per completare la copertura. Questo significa mettersi in sicurezza rispetto alla quarta ondata che è cominciata in Europa, anche in Italia, e che evidentemente man mano arriverà anche da noi. Bisognerà contenere tramite la terza dose gli effetti ospedalieri e anche limitare le occasioni di contagio perché, se è vero che la vaccinazione non protegge totalmente dal contagio, diminuisce talmente tanto la carica virale da rendere più difficile il passaggio ad altre persone del virus. Oggi il Policlinico di Bari assieme alla rete oncologica e a tutti gli altri centri di riferimento dei fragili, ha aperto più di 40 punti di vaccinazione, stiamo chiamando attivamente le persone in modo tale che si presentino e si ricordino di fare la terza dose”.

Emiliano ha annunciato che tra pochi giorni le vaccinazioni in Puglia proseguiranno solo su prenotazione. Rispondendo ai giornalisti sulla minaccia delle nuove varianti del virus, ha ricordato che “la Puglia ha un sistema di sequenziamento dei virus tra i migliori d'Italia, grazie alla collaborazione tra il Policlinico di Bari con il laboratorio della professoressa Chironna e l'Istituto Zooprofilattico di Puglia e Basilicata”. Tra i punti di forza messi a punto a livello regionale per Emiliano c’è “il reparto Covid della Fiera del Levante, fondamentale anche in questa fase perché non solo possiamo fronteggiare qualunque emergenza, ma possiamo farlo senza sospendere l'attività  ordinaria. Un centro di maxi emergenza a disposizione non solo della Puglia, ma dell'Italia, come abbiamo definito col Generale Figliuolo”.

Oggi al Policlinico di Bari è in corso una giornata no stop di vaccinazioni, rivolta a pazienti fragili e caregiver: 42 gli ambulatori attivi, per un totale di oltre tremila somministrazioni previste: sarà raggiunto il target di vaccinazione dell'80% di pazienti fragili in cura presso i centri specialistici dell'ospedale barese. Domani invece sarà la volta dell'Istituto Tumori Giovanni Paolo II – IRCCS di Bari che da' così il suo contributo alla campagna vaccinale regionale delle terze dosi. Dalle 10, infermieri e oncologici, insieme all'equipe vaccinale dell'istituto, sarà a disposizione per pazienti, caregiver e familiari conviventi. La giornata straordinaria di vaccinazione è destinata ai pazienti già contattati dai medici oncologi che li hanno in cura ma è aperta anche a chi non è stato ancora contattato, ai loro caregiver e ai familiari conviventi dei pazienti. Da metà ottobre, l'istituto tumori ha somministrato terze dosi tutti i giorni, per più di 600 pazienti in cura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antinfluenzale e terza dose contro il Covid, Emiliano si vaccina: "Completare copertura fondamentale in vista della quarta ondata"

BariToday è in caricamento