Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità

In viaggio a vela attorno alla Puglia per salvare il mare: salpata da Bari la famiglia che insegna la sostenibilità ai bambini

"Se potessi sceglieresti di fare esattamente ciò che fai?”. È la domanda che si sono posti durante il lockdown mamma Vale e papà Giovi, regista e comandante che, con i loro piccoli Japo e Martino, hanno dato vita al progetto 2dinoi2

"Se potessi sceglieresti di fare esattamente ciò che fai?”. È la domanda che si sono posti durante la pandemia e il lockdown mamma Vale e papà Giovi, Valentina e Giovanni. Sono rispettivamente la regista e il comandante della barca a vela che sta circumnavigando la Puglia per sensibilizzare adulti e bambini su pratiche sostenibili e la salvaguardia del mare. È la piccola grande missione della famiglia emiliano marchigiana Pagano Guerrieri, composta anche dai piccoli Japo e Martino, di 10 e 2 anni, ed è anche la risposta alla domanda: una vita più lenta, sostenibile, con meno tempo per il lavoro e più pieno per i propri affetti. Dopo l’esperienza dello scorso anno lungo l’Adriatico, il loro progetto “2dinoi2” ha raccolto nuovi sponsor e il patrocinio della Regione Puglia, che permetterà di toccare i principali porti e incontrare responsabili, animatori, piccoli e grandi soci di circoli velici e marine per parlare di mare e sostenibilità e del manifesto per salvarlo. Lo faranno fino al termine di agosto. Partiti in ritardo rispetto ai programmi per problemi familiari (sarebbero dovuti partire da Rodi Garganico l’1agosto), i quattro sono salpati dal Cus di Bari per raggiungere come prima tappa Polignano a Mare e proseguire fino a Taranto con arrivo la fine di agosto (sono previste anche Ostuni, Brindisi, Meledugno San Foca,Tricase, Santa Maria di Leuca, Gallipoli e Maruggio Campomarino)

 “Quando più di un anno fa il mondo intero si accingeva ad affrontare una delle più grandi tragedie di tutti i tempi, noi in poco tempo ci siamo trovati a ringraziare quello schiaffo così violento da scuotere le nostre coscienze nel profondo e farci chiedere. – spiegano nel loro blog -. Siamo convinti che solo da un individuo soddisfatto possa nascere una società sana. Capiamo in poco tempo che la vita che vorremmo non può non essere in stretto contatto con la natura e che nessun essere umano oggi può esimersi dal fare la sua parte per cercare di salvaguardare il pianeta che ci ospita”. La loro partenza è stata accompagnata dal circolo di Legambiente Eudamonia di Bari e Legambiente Puglia che hanno consegnato la bandiera di Legambiente che accompagnerà la famiglia per tutto il viaggio e dai velisti del Cus. Tappe, modi e tempi sono pianificati di volta in volta.

“L’idea è quella di toccare 11 marine – spiega mamma Valentina – e organizzare di volta in volta incontri informativi e di sensibilizzazione, oltre che promozionali per il territorio attraverso video e foto. Il nostro è tutto volontariato, lo scorso anno tra Marche, Abruzzo e Molise abbiamo organizzato la pulizia delle spiagge, regalato i porta mozziconi delle sigarette, parlato con i bimbi del Manifesto del mare, la Challenge, la sfida, del mare, dieci punti per salvarlo. Abbiamo con loro disegnato e colorato. Perché la loro – conclude – è l’ultima generazione che può farlo”. È possibile seguire il loro viaggio attraverso i profili social e la pagina www.2dinoi2.com.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In viaggio a vela attorno alla Puglia per salvare il mare: salpata da Bari la famiglia che insegna la sostenibilità ai bambini

BariToday è in caricamento