menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

San Nicola con l'emergenza covid: Bari senza festa si stringe al suo Patrono in un abbraccio virtuale

L'emergenza coronavirus e la necessità di evitare assembramenti, ha portato a ridimensionare i tre giorni clou dal 7 al 9, togliendo gli appuntamenti al pubblico, utilizzando la tecnologia per renderli fruibili

La luce delle luminarie in piazza del Ferrarese attorno al tempio con la grande statua, il corteo storico tra figuranti, spettacolo e magia, i fuochi d'artificio, le bancarelle, gli incontri casuali in mezzo alla grande folla: nulla di tutto ciò per San Nicola 2020. Bari, per un anno, non potrà celebrare, come ha sempre fatto, il suo Patrono per un appuntamento che non è solo una festa religiosa, con messe, processioni della statua e altri riti antichi, ma un momento in cui la comunità barese si ritrova nel nome del Santo di Myra. L'emergenza coronavirus e la necessità di evitare assembramenti, ha portato a ridimensionare i tre giorni clou dal 7 al 9, togliendo gli appuntamenti al pubblico, virtualizzandoli per renderli fruibili.

Il programma è stato completamente ridisegnato grazie al confronto tra Padri domenicani, Curia, Comune e Forze dell'Ordine. La decisione più amara è quella della chiusura della Basilica da oggi al 10 maggio. Niente corteo storico per la sera del 7. Domani 8 maggio, invece, i baresi saranno svegliati, alle 4, dal suono festoso delle campane per la Santa Messa, a porte chiuse, in diretta Tv. l'impresa dei 62 marinai baresi che traslarono le reliquie del Santo saranno al centro della solenne concelebrazione eucaristica, alle 18.30, presieduta dall'arcivescovo monsignor Francesco Cacucci.

La giornata 'dei baresi', il 9 maggio, vedrà invece il solenne pontificale delle 18.30 in basilica con il tradizionale prelievo della santa manna, anch'esso disponibile in diretta televisiva. Un San nicola virtuale ma non per questo meno vicino. la 'quarantena' e il distanziamento sociale hanno anche ispirato artisti, musicisti e non solo per realizzare opere o consentire di fruirle nei giorni di Festa: la pinacoteca metropolitana 'Pino Giaquinto' ha preparato un tour virtuale tra le opere più belle della collezione. Non mancano neppure gli omaggi musicali, come quello della band barese Hora Prima che ha realizzato il brano 'U sand nest' e un video dal lockdown. Su facebook, inoltre, è stata creata 'Be Nicholas', una comunità social per condividere il proprio ricordo della festa attraverso racconti, disegni, foto e altre espressioni artistiche.  Perchè, nonostante tutto, la Festa non scompare ed è più forte del virus. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lolita Lobosco, Bari in tv è bellissima ma sui social piovono critiche:"Quell'accento una forzatura, noi non parliamo così"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento