Il premier Conte inaugura la Fiera: "Sud al centro dell'agenda italiana ed europea"

Il presidente del Consiglio a Bari per la cerimonia di apertura della Campionaria 2019. Presenti anche i ministri Boccia, Bellanova e Provenzano

Ha preso il via questa mattina, con la cerimonia inaugurale alla presenza del premier Conte, l'83esima edizione della Fiera del Levante. 

Il presidente del Consiglio è arrivato a Bari intorno alle 10.30, accolto dal presidente della Regione Michele Emiliano, dal sindaco di Bari Antonio Decaro e dal prefetto, Marilisa Magno, dai due presidenti dell'Ente e della società di gestione Fiera, Pasquale Casillo ed Alessandro Ambrosi. Ad attendere Conte anche Francesco Boccia, Ministro per gli affari regionali e le autonomie, Teresa Bellanova, Ministra per le politiche agricole, alimentari e forestali e Giuseppe Provenzano, Ministro  per il Sud e la coesione territoriale.

VIDEO | Il racconto per immagini della prima giornata di Fiera

Conte: "Sud ha l'occasione di essere al centro dell'agenda politica italiana ed europea"

La necessità di "cambiare paradigma", superando "la contrapposizione tra Nord e Sud" "che non ha alcuna ragione d'essere", le linee di sviluppo del piano strutturale per il Sud, il Mezzogiorno "che può e deve diventare il luogo in cui sperimentare la svolta sostenibile". E' il Mezzogiorno uno dei temi al centro del discorso del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, all'inaugurazione della Fiera del Levante 2019: "Il Sud - ha detto il premier - ha l'occasione di essere al centro dell'agenda politica non solo italiana, ma anche europea", elencando poi le "quattro direttrici" lungo le quali si svilupperà il "piano straordinario per il Sud": "infrastrutture, capitale umano, capitale sociale e cura del capitale naturale". Ma il premier ha fatto riferimento anche a uno dei temi al centro di questa Fiera 2019: quello dell'ambiente e della sostenibilità. "Chiederemo all'Europa l'esclusione degli investimenti verdi dal calcolo del deficit, ai fini del rispetto del patto di stabilità e crescita", ha detto il presidente del Consiglio.

G20 nel 2021: da Conte impegno a candidare Bari

Accoglienza e integrazione, Decaro: "Non sono i muri a proteggere identità"

Ad aprire gli interventi della Campionaria è stato il primo cittadino di Bari, che si è soffermato a lungo sui temi della sicurezza, dell'immigrazione e dell'integrazione: "Presidente Conte, mi rivolgo a lei - ha detto Decaro ricordando anche il suo ruolo di presidente Anci - noi sindaci non abbiamo la presunzione di conoscere il futuro, non temiamo l’invasione che qualcuno annuncia, ma sappiamo che le nostre comunità hanno bisogno di risposte vere e concrete". E il sindaco cita anche Rosseau: ("Non la piattaforma, ma il filosofo"), "perché Jean Jacques Rousseau diceva: “Prendi la direzione opposta all’abitudine e quasi sempre farai bene”. Ebbene l’abitudine, qui a Bari, era quella di piangerci addosso, di considerarci una provincia marginale con un destino segnato, nell’attesa perenne che qualcuno, da Roma in su, ci prendesse per mano e ci indicasse la via. Da molti anni però Bari ha imparato a rialzare la testa, ha ritrovato orgoglio e identità e il suo destino lo sta scrivendo da sola". - Il DISCORSO INTEGRALE DI DECARO

Emiliano: "Autonomia rafforzata? Va abolito criterio di spesa storica che favorisce nord"

Il presidente della Regione, nel suo intervento, ha affrontato invece il tema dell'autonomia rafforzata tornando a sottolineare le disparità tra Nord e Sud, e lanciando la sua propostaa Conte: Il coordinamento delle Regioni del sud, all’interno della Conferenza delle Regioni, potrebbe redigere, su sua sollecitazione, un unico progetto di autonomia differenziata, valido per tutte le Regioni a statuto ordinario e da queste condiviso, per renderle più autonome dal governo centrale, obiettivo che consideriamo giusto, dotando ciascuna dei budget di spesa corrente e spesa per investimenti che prima riequilibrino le differenze infrastrutturali e di investimenti e poi parifichino la spesa corrente secondo gli effettivi bisogni di ciascun cittadino a prescindere dal suo luogo di residenza". - IL DISCORSO INTEGRALE DI EMILIANO

Ecologia e sostenibilità ambientale al centro della Fiera

Presentando l'edizione  2019 della Fiera del Levante, Pasquale Casillo ed Alessandro Ambrosi, rispettivamente presidenti dell'Ente e della società di gestione Fiera, hanno sottolineato l'importanza e lo spazio riservato dalla Campionaria di quest'anno ai temi dell'ambiente e della sostenibilità, tanto a ospitare anche le iniziative dei ragazzi del movimento 'Fridays for Future'.

Orari e biglietti per la Fiera: le informazioni utili

La Campionaria generale internazionale aprirà oggi al pubblico a partire dalle ore 15 e resterà aperta fino al 22 settembre. Il biglietto ha un costo di 3 euro. Avranno il diritto a uno sconto del 50% gli over 65, previa esibizione di un documento di riconoscimento e (per un massimo di una persona per auto) coloro che si serviranno del servizio Park&Ride, previo ritiro del coupon rilasciato presso il parcheggio. Ingresso gratuito per chi arriva in bici.

I parcheggi: 16 aree di sosta a tariffa unica

I collegamenti speciali con i bus

Le limitazioni al traffico per la Fiera

Park&bus: aree di sosta per raggiungere la Fiera in navetta

Attrazioni e spettacoli: tutti gli eventi della Fiera del Levante

Carillon vivente e note di luci: gli eventi del 14 settembre

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abbonamenti abusivi alla tv a pagamento, blitz in Italia e in Europa: scattano gli arresti, centrale anche a Bari

  • Desiderate che il vostro bucato sia profumato? Tutto dipende dalla pulizia della vostra lavatrice

  • Omicidio a San Pio, proseguono le indagini sul delitto. Michele Ranieri cognato di Vincenzo Strisciuglio

  • Svaligiano appartamento di un'anziana, scatta l'inseguimento per le vie di Carrassi: presi due giovani

  • Rissa in strada al Libertà, intervengono le Forze dell'ordine: "Bottiglie di vetro usate come armi"

  • Furto notturno nella stazione di servizio: ladri in fuga dalla polizia si schiantano contro recinzione

Torna su
BariToday è in caricamento