menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vino, cibo, artigianato e tecnologia: tutte le novità della Fiera del Levante 2020 in programma a ottobre

Previsto anche il Salone dell’Innovazione Sostenibile che sta prendendo forma grazie alla collaborazione con il Politecnico di Bari, l’Università degli Studi di Bari e la Fondazione Eni Enrico Mattei

Proseguono i preparativi per l'84esima edizione della Fiera del Levante, rinviata a ottobre (dal 3 all'11) a causa delle incertezze legate all'epidemia di coronavirus. Tra le novità previste vi saranno anche Be Wine! Il Salone Mediterraneo dei Vini che sarà diretto da Riccardo Cotarella, presidente di Assoenologi, imprenditore e personaggio di fama internazionale, ed esprimerà attraverso la partecipazione di cantine di prestigio ed eventi, la rinascita dei vini del Mezzogiorno, ma anche il Salone dell’Innovazione Sostenibile che sta prendendo forma grazie alla collaborazione con il Politecnico di Bari, l’Università degli Studi di Bari e la Fondazione Eni Enrico Mattei.

A presiedere il comitato scientifico che sta lavorando alla realizzazione di questo spazio è Giulio Sapelli,  economista, storico, accademico e dirigente d'azienda italiano: "Il Salone - spiega la Fiera - inoltre presenterà i migliori progetti di innovazione negli start up cresciuti nel sistema pugliese di incubazione, sottolineando le capacità di crescita che il territorio ha saputo presentare. Inviterà anche iniziative analoghe di altre Regioni Europee, costruendo un quadro di collaborazione internazionale sul tema dell’innovazione e dell’occupazione giovanile". In allestimento anche il progetto Puglia Experience, supportato da tecnologia multimediale, l’esperienza innovativa centrata sulle emozioni del visitatore, il quale all’interno delle experience rooms sarà immerso in un percorso interattivo e sensoriale tra immagini, storie, profumi e sapori tradizionali di Puglia, il Salone dell'Automotive  il Salone dell’Automotive, l'artigianato e l'oggettistica, nonché la 'cultura' del cibo con delizie da Puglia e Sicilia. Previste anche aree verde attrezzate e altre dedicate ai bambini assieme a BiblioHub, la biblioteca mobile su ruote con i laboratori esperienziali e gli incontri di gruppo di tipo ricreativo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento