rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Attualità

Nuovi asili e scuole dell'infanzia a Bari, il Comune candida i lavori ai fondi del Pnrr

Le nuove strutture sorgeranno in diversi quartieri della città, da Torre a Mare al San Paolo. Tra i progetti candidati al Piano nazionale di ripresa e resilienza, anche la ristrutturazione di scuole già esistenti

Nuovi asili nido e scuole dell'infanzia da finanziare con i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Nell'ambito della Missione 4 (Istruzione e Ricerca - Componente 1 - Potenziamento dell’offerta dei servizi di istruzione: dagli asili nido alle Università), la giunta comunale ha approvato, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, la candidatura a finanziamento di cinque progetti per la costruzione di nuovi asili nido e scuole dell’infanzia, di altri tre per la riqualificazione scuole dell’infanzia esistenti, con la contestuale realizzazione di asili nido, e di un ulteriore progetto per il rifacimento dell’area sportiva all’aperto di una scuola media cittadina.

Nello specifico, i progetti approvati riguardano gli asili  “Del mare” (in via Morelli e Silvati a Torre a Mare per euro 2.375.000), “Del sole”, (in via Bartolo a Poggiofranco, per euro 2.375.000), “Il fiore” (in via Cacudi al San Paolo per euro 2.375.000), “Le fiabe” (in via Minervino a Palese, per euro 2.375.000 e la scuola dell’infanzia “Villaggio del lavoratore”, in via Virgintino alla Stanic (per euro 1.620.000). I progetti includono poi la riqualificazione e messa in sicurezza della scuola dell’infanzia “Regina Margherita” e contestuale realizzazione di un asilo nido, in piazza Balenzano a Madonnella (€ 2.029.000), la riqualificazione della scuola dell’infanzia “Diomede Fresa” della scuola dell’infanzia e contestuale realizzazione di un asilo nido, in piazzetta Sant’Anselmo a Bari vecchia (€ 775.000) e la riqualificazione della scuola dell’infanzia “Lanave” e contestuale realizzazione di un asilo nido, in via Lanave al San Paolo (€ 2.110.000). L’ultimo progetto, a valere sull’Investimento 1.3 “Piano per le infrastrutture per lo sport nelle scuole” della Missione 4, riguarda invece la riqualificazione di una parte dell’area sportiva all’aperto della scuola media scuola “Manzoni-Lucarelli”, in via Quaranta a Ceglie del Campo (€ 415.000).

“Si tratta di un parco progetti del valore complessivo di 16 milioni e 500mila euro circa, che, se finanziato, servirà a colmare un gap storico di servizi pubblici rivolti alla prima infanzia sull’intero territorio comunale sia con la realizzazione di nuove strutture progettate secondo i più moderni standard sia con la riqualificazione e messa in sicurezza di immobili esistenti che necessitano di interventi ad hoc - commenta Giuseppe Galasso -. Ringrazio i tecnici degli uffici comunali per l’impegno straordinario profuso per la consegna dei progetti i termini utili alla candidatura”.

“Abbiamo voluto cogliere l’opportunità offerta dal Pnrr per aumentare i servizi dedicati all’infanzia presenti nella nostra città - sottolinea l’assessora alle Politiche educative e giovanili Paola Romano - riconvertendo strutture esistenti o, dove non è possibile, costruendone di nuove per un totale di 8 nuovi asili, che si aggiungono all’asilo di Carbonara e alla riqualificazione dell’asilo Villari, sostenuti da altre fonti di finanziamento. Ricordo che, sempre nell’ambito del Pnrr, abbiamo candidato anche l’efficientamento energetico della scuola Don Bosco e la demolizione e ricostruzione della scuola dell’infanzia e primaria Anna Frank. In questo modo vogliamo dotare ogni quartiere di questo essenziale luogo di cura necessario per combattere la povertà educativa e sostenere i genitori nel difficile compito di conciliare la vita lavorativa con quella familiare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi asili e scuole dell'infanzia a Bari, il Comune candida i lavori ai fondi del Pnrr

BariToday è in caricamento