rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Attualità San Giorgio

Lama San Giorgio, finanziati i lavori per il canale 'anti alluvione' nella zona fra Bari e Triggiano

L'opera sarà realizzata grazie ai quasi 4 milioni di euro provenienti da fondi ministeriali e garantirà la messa in sicurezza dai rischi delle forti piogge: il corso dell'acqua sarà convogliato in argini di cemento armato per proteggere strade, centri abitati e linea ferroviaria

Sarà realizzato un canale a cielo aperto nella zona a maggiore rischio di alluvioni e si provvederà alla rimozione dei detriti accumulati nel corso degli anni a causa delle piogge. È stata finanziata per 3.933.684 euro la progettazione definitiva ed esecutiva degli interventi di mitigazione idraulica per il ripristino della funzionalità di lama San Giorgio, il bacino idrografico posizionato fra i Comuni di Bari e Triggiano.

La somma stanziata proviene dai fondi ministeriali destinati a interventi per la messa in sicurezza del Paese in relazione al rischio idrogeologico. Il finanziamento è stato assegnato al Comune di Bari dalla Regione Puglia sulla base dell’istruttoria dell'Agenzia Regionale Strategica per lo Sviluppo Ecosostenibile del Territorio.

L'intervento tecnico riguarderà  la zona di lama San Giorgio che costeggia l’insediamento produttivo esistente, a lato della Strada Provinciale 60, fino a raggiungere la sezione di chiusura del bacino in corrispondenza di via del Pantano. Le operazioni coinvolgeranno, a partire dall’attraversamento della Strada Statale 16, una porzione del territorio agricolo del Comune di Triggiano interno all’alveo della lama, tagliando il ponte ferroviario, ma senza incidere sul movimento dei treni. Saranno interessate anche alcune delle viabilità che attualmente intersecano la lama.

Lama San Giorgio presenta i tratti tipici delle lame pugliesi, piccoli corsi d’acqua a regime torrentizio lungo i quali, in occasione di precipitazioni di particolare intensità, si raccolgono e defluiscono le acque di ruscellamento. Tra le lame del territorio comunale, quella di San Giorgio presenta una più alta criticità idraulica per la presenza di infrastrutture legate alla viabilità, sviluppatesi in maniera disordinata nel tempo: i rischi principali sono dovuti proprio alla presenza della strada Strada Provinciale 60, nel tratto compreso tra il ponte della Strada Statale 16. il ponte ferroviario e delle abitazioni prossime allo sbocco al mare, soggette a forti inondazioni in concomitanza con le piogge di maggiore intensità.

Le principali finalità dell’intervento, quindi, riguardano il ripristino della funzionalità di lama San Giorgio, la mitigazione del rischio idraulico e l’inserimento delle opere progettate nel contesto paesaggistico. Oltre alla pulizia dai detriti sedimentati, sarà costruito un canale a cielo aperto, a sezione variabile, i cui argini saranno formati da gabbionate e terre armate nei tratti a sezione maggiore, e da muri in cemento armato nel tratto che interseca l’attraversamento ferroviario.

Le operazioni di ripristino ambientale prevedono la copertura, nella parte esterna, delle opere di sostegno in cemento armato mediante la posa di scorza di pietra ad esclusione del tratto di via del Pantano, il cui muro sarà rivestito sia internamente che esternamente. Sarà effettuato, inoltre, un lavoro il rinverdimento delle pareti con la tecnica dell’idrosemina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lama San Giorgio, finanziati i lavori per il canale 'anti alluvione' nella zona fra Bari e Triggiano

BariToday è in caricamento