rotate-mobile
Attualità Casamassima

A Casamassima spuntano le 7 'bambole della Quarantana': segnano il cammino verso la Pasqua

Antica tradizione del periodo della Quaresima, le bambole vengono appese contemporaneamente sui balconi. Ogni settimana se ne toglie una, seguendo un ordine specifico

Sono sette, ognuna vestita con un colore diverso e si possono vedere appese per strada nel periodo che precede la Pasqua. Parliamo delle 'bambole della Quarantana', una tipica tradizione della provincia barese. In questi giorni a Casamassima sono comparse tra balconi e finestre, catturate nelle fotografie di Mimmo Ferri.

53377729_622325304905127_5531218308679860224_n(1)-2

L'attesa per la Pasqua

Se sono visibili principalmente in questo periodo, è per un motivo specifico. Le pupe di pezza fungono da 'calendario': vengono appese in fila e, a partire dai 49 giorni dalla Pasqua, ogni settimana ne viene rimossa una. Per la tradizione c'è un ordine preciso da rispettare, seguendo colori e nomi biblici simbolici. Si parte Anna (Janne) con abito beige-avana e si prosegue per Pagano (Pagàne) con abito rosso a strisce o quadri, Rebecca (Rebbécche) con abito viola, Susanna (Sesànne) con abito rosa, Lazzaro (Làzzere) con abito porpora, Palma (Palme) con abito nero e infine Pasqua (Pasque) con abito bianco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Casamassima spuntano le 7 'bambole della Quarantana': segnano il cammino verso la Pasqua

BariToday è in caricamento