Polignano sferzata dal mare in tempesta: è la foto più bella di Wiki Loves Monuments Italia 2020

Lo scatto vincitore è di Nicola Abbrescia. La rassegna, giunta alla nona edizione ha visto gli scatti premiati in una speciale cerimonia organizzata da Wikimedia Italia e ora tutti potranno ammirarli sulle pagine di Wikipedia e riutilizzarli liberamente. A gennaio le finali mondiali

Foto Nicola Abbrescia

E' di Nicola Abbrescia e raffigura Polignano sferzata dal mare in tempesta la foto vincitrice della selezione italiana di Wiki Loves Monuments, il più grande concorso fotografico del mondo che coinvolge oltre 50 Stati raccogliendo immagini di monumenti per documentare il patrimonio storico e culturale di ogni nazione e illustrare le pagine di Wikipedia.

La rassegna, giunta alla nona edizione ha visto gli scatti premiati in una speciale cerimonia organizzata da Wikimedia Italia e ora tutti potranno ammirarli sulle pagine di Wikipedia e riutilizzarli liberamente. Il podio è tutto pugliese: secondo è Gabriele Costetti con Brindisi - Teatro Verdi; e terz_o è Alberto Busini con Tutto rosa, ritratto dell'oasi dei fenicotteri di Lesina (Foggia). Prossimo appuntamento a gennaio, quando la giuria internazionale di Wiki Loves Monuments eleggerà lo scatto più bello a livello mondiale.

(Foto Nicola Abbrescia)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Ultimo giorno di zona gialla, da domani la Puglia torna in arancione: cambiano regole e divieti

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

Torna su
BariToday è in caricamento