menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: Enzo Gattullo e Francesco Pampillonia – Plane spotters Bari

Foto: Enzo Gattullo e Francesco Pampillonia – Plane spotters Bari

Le Frecce tricolori all'Aeroporto Karol Wojtyla di Bari per i 90 anni dell'Aeroclub

La pattuglia acrobatica è atterrata eccezionalmente all’aeroporto civile di Bari anziché a quello militare di Gioia del Colle per celebrare i 90 anni della fondazione. Domani pomeriggio lo spettacolo sul lungomare

Uno degli appuntamenti più attesi dai baresi ogni volta che ricorrono i giorni di festa di San Nicola è lo spettacolo delle Frecce Tricolori. La pattuglia acrobatica dell'Aeronautica militare è già a Bari e domani - a partire dalle 15.40 - allieterà gli spettatori con incredibili evoluzioni.

Quest'anno, inoltre, c'è una novità: le Frecce Tricolori sono atterrate presso l’aeroporto civile di Bari anziché quello militare di Gioia del Colle, e i piloti hanno fatto tappa all’Aeroclub del capoluogo pugliese, per omaggiarlo a 90 anni dalla sua fondazione. Le Frecce sono arrivate a Bari ieri, 6 maggio, verso mezzogiorno e rimarranno al Karol Wojtyla di Palese fino a mercoledì 8, data in cui è in programma l’esibizione in onore di San Nicola. 

Agli ordini del comandante Gaetano Farina, alias Pony0, originario di Francavilla Fontana (Brindisi), i piloti della pattuglia acrobatica sono stati accolti dal presidente del club, Gianfrancesco Pesce, e dai piccoli degenti dell’ospedale oncologico di Bari accompagnati dai familiari. 

"Qui per dimostrare la vicinanza alla città di Bari"

Il numero uno dell'Aeroclub inaugurato da Italo Balbo nel febbraio 1929 non ha nascosto l'entusiasmo per l'arrivo dei piloti: "Avere le Frecce tricolori qui è un sogno che si realizza" le sue parole, a cui hanno fatto seguito quelle del comandante Farina: "Per noi è un enorme piacere essere qui. Siamo stati rischierati sull’aeroporto di Palese, ed è un evento raro: negli ultimi anni ci siamo sempre rischierati a Gioia del Colle. Quest’anno siamo qui per dimostrare ancora di ancora di più la vicinanza di tutta l’Aeronautica militare alla Puglia e alla città di Bari". 

Oltre ai membri dell'Aeroclub, a salutare i 10 piloti e gli specialisti della Pattuglia acrobatica nazionale dell’Aeronautica militare sono accorsi il presidente della Regione, Michele Emiliano, il sindaco di Bari, Antonio Decaro; il generale Aurelio Colagrande, capo del Comando scuole-Terza Regione aerea dell’Aeronautica; i vertici di Aeroporti di Puglia, con il presidente Tiziano Onesti; il rettore dell’Università Aldo Moro, Antonio Uricchio; e, fra gli altri, il direttore aeroportuale dell’Ente nazionale per l’aviazione civile, Antonio Lattarulo. In serata il primo cittadino barese ha anche incontrato i piloti a Palazzo di città, ai quali ha consegnato i sigilli della città di Bari "con i sentimenti di gratitudine della comunità barese - ha dichiarato per l'Air Show 2019 con l'auspicio che San Nicola, protettore delle imprese audaci, vegli sempre sulle loro straordinarie acrobazie". All'incontro era presente anche il giornalista televisivo Tito Stagno - che nel 1969 raccontò lo sbarco sulla luna - al quale Decaro ha consegnato la Manna di San Nicola.

IMG_4569-2

Spazio aereo chiuso per un'ora e un quarto il 7 e 8 maggio

Le Frecce resteranno rischierate sull’aeroporto di Palese. L’Enac, per l’occasione, ha chiuso lo spazio aereo sulla zona delle operazioni dalle 16,35 alle 17,45 di martedì 7 (giorno delle prove) e di mercoledì 8 maggio, il giorno dell’esibizione, aperta proprio dal sorvolo dei velivoli dell’Aeroclub. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento