rotate-mobile
Attualità

Gazzetta del Mezzogiorno, dimissioni 'congelate': Giuseppe De Tomaso resta direttore

Dopo 11 anni alla guida del giornale, l'annuncio del prepensionamento: ma le dimissioni sono congelate. Intanto per il quotidiano si prospetta una fase delicata: chiesto il concordato preventivo

Giuseppe De Tomaso non lascerà la guida della Gazzetta del Mezzogiorno. Nominato direttore nel 2008, aveva annunciato le dimissioni per il prepensionamento. Una decisione che però per il momento è stata 'congelata'. Con i suoi 11 anni, De Tomaso è tra i direttori più longevi nella storia del quotidiano.

Soltanto ieri, i commissari del quotidiano (che nel settembre 2018 è stato coinvolto dal sequestro e dalla successiva confisca delle quote di proprietà dell'editore Ciancio Sanfilippo, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa) hanno annunciato la richiesta di concordato preventivo per il giornale, che si accinge dunque ad attraversare una fase delicata che potrebbe comportare ulteriori importanti sacrifici per dipendenti e giornalisti della testata.

*Ultimo aggiornamento ore 22.10

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gazzetta del Mezzogiorno, dimissioni 'congelate': Giuseppe De Tomaso resta direttore

BariToday è in caricamento