menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Da sinistra il sindaco Antonio Decaro, il neo presidente del Munciipio I Lorenzo Leonetti e l'assessore Giuseppe Galasso

Da sinistra il sindaco Antonio Decaro, il neo presidente del Munciipio I Lorenzo Leonetti e l'assessore Giuseppe Galasso

Decaro ricomincia dai parchi di Japigia, visita a San Luca e via Siponto. La nuova Giunta? "Galasso resti"

Il primo cittadino rieletto ha visitato i giardini non ancora ultimati dopo anni di cantieri e stop. La richiesta all'assessore ai Lavori Pubblici uscente: "Deciderà lui"

Il primo giorno di Antonio Decaro rieletto sindaco di Bari è a Japigia: il secondo mandato comincia di fatto dalla pineta di San Luca, dove proseguono i lavori per la realizzazione di oltre 15mila metri quadrati.  Un cantiere cominciato addirittura nel 2013, poi sospeso e ripreso ai inizio 2018, con l'auspicio di completarlo entro agosto, così come l'Amministrazione spera di vedere ultimato anche l'altra opera in corso da parte della stessa azienda, ovvero il giardino di via Siponto.

"Città policentrica senza periferie"

"Avevo promesso che sarei venuto qui a San Luca e nell'altra area verde, due parchi che non abbiamo ancora inaugurato. Spero che i lavori vengano ultimati il prima possibile per mettere i giardini al servizio degli abitanti di Japigia. Qui ci saranno anche giostrine anche una struttura bar- animazione con la possibilità per i ragazzi del quartiere di utilizzarla. La città è policentrica e ogni quartiere deve avere il proprio parco, la propria biblioteca e i gli spazi per il tempo libero". Ad accompagnare Decaro vi erano l'assessore pro tempore Giuseppe Galasso e il neo presidente eletto del Municipio 1, Lorenzo Leonetti.

Gli operai, in questi giorni, stanno ultimando l'installazione della pavimentazione e del prato. Le zone verdi, però, sono state già 'battezzate' dai padroni di alcuni cani che, in più, non hanno raccolto alcune deiezioni. Per questa ragione si sta valutando l'inserimento di un'area per gli amici a quattro zampe. Uno dei problemi del parco, però, sarà la sicurezza: il giardino, infatti, sarà utilizzato dai cittadini per 'tagliare' il percorso dalla zona del 'Santarella' a via Archimede. C'è chi, però, entra con altri mezzi, come constatato prima dell'arrivo del primo cittadino quando un ragazzino ha tranquillamente varcato il cancello del giardino sfrecciando con una moto. A vigilare ci saranno, comunque le telecamere di videosorveglianza.

"Galasso resti assessore. Deciderà lui"

Parchi di Japigia a parte, Antonio Decaro ha voluto ricordare, con due battute, la giornata di ieri: "Stanotte avevo il battito accelerato - ha affermato sorridendo - perchè avevo preso due Red Bull e non riuscivo a dormire. Avevo preso un impegno e quindi sono qui". Infine, interpellato dai giornalisti sull'immediato futuro, il sindaco si sbilancia chiedendo pubblicamente all'assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Galasso di restare: "In questi 5 anni gli è aumentata la famiglia - ha detto Decaro - Gli ho chiesto un altro sacrificio. Cinque anni fa lo feci personalmente, stavolta davanti alla città. Deciderà lui" ha concluso il primo cittadino, auspicando il sì di uno dei collaboratori più fedeli e operativi della sua prima Giunta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento