rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Attualità

Rombo di motori nel weekend della Liberazione, torna il Gran Premio di Bari: "Auto storiche e tanti eventi"

Tra gli appuntamenti più attesi gara di regolarità (domenica 24) in uno spettacolare scenario serale nel classico circuito attorno alla città vecchia e la rievocazione storica con tre manche competitive, lunedì 25, a partire dalle 9

Dopo la pausa del 2021 dovuta alla pandemia, torna, dopo 3 anni, il Gran Premio di Bari, la manifestazione biennale per auto d'epoca organizzata da Old Cars Club nel centro del capoluogo pugliese. L'appuntamento è dal 22 al 25 aprile prossimi. L'evento non propone solo una gara tra vetture da corsa storiche, ma propone numerosi appuntamenti collaterali tra mostre, manifestazioni legate ai bambini, incontri sulla sicurezza stradale e glamour.

Tra gli appuntamenti più attesi gara di regolarità (domenica 24) in uno spettacolare scenario serale nel classico circuito attorno alla città vecchia e la rievocazione storica con tre manche competitive, lunedì 25, a partire dalle 9. Prevista la partecipazione di una cinquantina di vetture da F1 e da corsa del passato.

"La pandemia non ci ha scoraggiato - spiega il presidente dell'Old Cars Club Antonio Durso -, adesso siamo pronti e carichi di adrenalina, per l’ennesimo grande evento che vedrà coinvolta tutta la città. Ci costa tantissimo lavoro e sacrificio, ma tutto viene svolto con grande passione. Questo riconoscimento ci è sempre giunto dai partecipanti delle scorse edizioni, ed è la più bella gratificazione. Ce la metteremo tutta anche quest’anno".

“Siamo particolarmente felici di tornare ad ospitare la settima Rievocazione storica del Gran Premio di Bari”, è il commento del sindaco di Bari, Antonio Decaro. “Le immagini straordinarie che abbiamo visto ci ricordano lo spettacolo di questa città e quanto un evento di questo tipo sia un elemento attrattivo per l’intera regione. Dopo un periodo difficile che ha sospeso le attività, riprendono così le grandi manifestazioni che sono uno dei principali motivi di orgoglio per il nostro territorio – ha proseguito – Il Gran Premio di Bari è un motivo di ricostruzione dell’identità barese e sono sicuro che, in futuro, potrà diventare un elemento di attrattività annuale, da inserire nel ricco programma delle iniziative che, tra aprile e maggio, danno grande lustro al nostro territorio":

“Anche in periodi non felici come quello recentemente vissuto, siamo orgogliosi di aver stretto un’efficace collaborazione tra Amministazione comunale, Fiera del Levante, Camera di Commercio e le associazioni che organizzano grandi eventi sul territorio”, ha spiegato Alessandro Ambrosi, Presidente della Nuova Fiera del Levante. “Quest’anno, poi, abbiamo profuso uno sforzo ancora maggiore per incastonare la Rievocazione del Gran Premio di Bari in un contesto di ripresa dell’Expo Levante: in tal senso saremo felici di ospitare all’interno dei viali della Fiera del Levante un pezzo di questa manifestazione”, ha concluso.  

“Trovo molto bella la sinergia creata dagli organizzatori del Gran Premio di Bari con la Bari Calcio, con cui, durante il weekend di evento, si festeggerà anche la promozione della nostra squadra cittadina”, commenta Pietro Petruzzelli, assessore comunale allo Sport. “Sarebbe bello se si riuscisse rendere questo evento un appuntamento annuale, perché contribuisce a costruire una città attrattiva”. 

“Ringrazio di cuore tutte le aziende della città che hanno aderito, per permettere la ripartenza di questo evento a Bari”, aggiunge Carla Palone, assessora comunale allo Sviluppo economico. “Questo significa fare comunità e rete, con l’obiettivo comune di rendere più bella la nostra città. Ci tengo, infine a precisare che il Gran Premio non è solo sfilate e auto storiche, ma è anche attenzione alla sicurezza stradale”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rombo di motori nel weekend della Liberazione, torna il Gran Premio di Bari: "Auto storiche e tanti eventi"

BariToday è in caricamento