rotate-mobile
Attualità

Cocktail di antibiotici e zuppa di liquami, il menu di Greenpeace nel centro di Bari: "Stop agli allevamenti intensivi"

Stamane la manifestazione 'All you can M-Eat' contro il sistema di produzione alimentare foraggiato anche "dai soldi pubblici della Politica Agricola Comune". L'evento si è svolto contemporaneamente in 25 città italiane

Dalla zuppa di liquami al'insalata di nitrati, vino a un cocktail di antibiotici: stamane in corso Vittorio Emanuele, nel centro di Bari, uno chef e un bizzarro sommelier hanno invitato i passanti a provare il 'Menu Pac-co degli allevamenti intensivi'. L'iniziativa è stata messa a punto da Greenpeace per la manifestazione 'All you can M-Eat' contro il sistema di produzione alimentare foraggiato anche "dai soldi pubblici della Politica Agricola Comune". L'evento si è svolto contemporaneamente in 25 città italiane

L’Europa e i Governi stanno discutendo come sarà la nuova PAC dei prossimi sette anni e il 2 aprile a pronunciarsi sarà la Commissione Agricoltura europea: "Le istituzioni nazionali ed europee - spiega Greenpeace - non possono più ignorare gli impatti ambientali dei prodotti di origine animale provenienti dagli allevamenti intensivi e alimentare un sistema altamente inquinante a scapito delle piccole aziende che continuano a scomparire". Per Federica Ferrario, Responsabile Campagna Agricoltura Greenpeace Italia "con il ìmenù creativoì proposto oggi alle persone chiediamo loro di unirsi a noi per chiedere lo stop dei fondi pubblici agli allevamenti intensivi e il sostegno a modelli produttivi sostenibili".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocktail di antibiotici e zuppa di liquami, il menu di Greenpeace nel centro di Bari: "Stop agli allevamenti intensivi"

BariToday è in caricamento